Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Spiaggia della Bassona: naturisti ‘stretti come sardine’, ampliare spazi per evitare rischio Covid

L’ordinanza TL n. 716 del 24/06/2020 ufficializza, da parte del Comune, la spiaggia per i naturisti alla Bassona-Lido di Dante: la ritengo non soddisfacente, per il fatto che rispetto al passato recente fornisce in più solo il servizio di salvataggio agli utenti, ma riconosce solo un piccolo tratto di spiaggia da tanti anni insufficiente, con i naturisti ‘stretti come le sardine’.

Ho quindi inviato al Prefetto e al Sindaco di Ravenna una mail per chiedere d’intervenire, ora più che mai, per far sì che si rispettino le regole di distanza fra le persone anti Coronavirus, prevenendo eventuali contagi ampliando la spiaggia verso nord dove esistono circa 500 metri scarsamente utilizzati dai bagnanti .

Nella mail, ho ricordato che nel 2010 l’allora Prefetto di Ravenna, in seguito ad un suo monitoraggio con il Responsabile dell’Ufficio per la Biodiversità, con i suoi uomini, i carabinieri, gli agenti della Polmare e alcuni volontari della Protezione civile, si rese conto che c’era troppo affollamento di persone in uno spazio troppo ristretto e così fu subito ampliato: e non c’era il rischio Coronavirus. L’anno precedente la spiaggia disponibile era ancora di 2200 metri.

Fidenzio Laghi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Emanuele

    Mi hanno detto che si sta talmente stretti che c’è chi è rimasta incinta di chi… non si sa!

  2. Scritto da Zeus

    Nel caso che non fosse possibile ampliare l’area naturista, occorrerà far accedere un numero limitato di persone in questa area.