Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Marciapiedi con ‘scivolo’ su una buca all’ingresso di una casa famiglia per anziani

Più informazioni su

In via Carso, nella zona dell’ospedale civile, una signora con poca agilità sulle gambe soffrendo di mialgia è slittata in una buca profonda della carreggiata stradale uscendo da una casa famiglia per anziani in cui è ospitata la madre. Lo scivolo fortemente pendente sul marciapiedi che fronteggia l’ospizio conduce infatti direttamente nella buca. Si possono immaginare le difficoltà, in ingresso come in uscita, degli anziani su sedia a rotelle o in barella o con bastoni.

La gestione e le manutenzioni di tutte le strade, piazze, marciapiedi, banchine e cigli stradali del Comune di Ravenna sono state date in appalto, con un contratto cosiddetto di “Global Service”, alla società cooperativa Sistema 3, grazie ad un appalto quinquennale da 4 milioni 506 mila euro. Nel caso suddetto, si tratta della più elementare manutenzione connessa ad un servizio  di vigilanza sullo stato in cui versano le strutture viarie ai fini della loro sicurezza. Rivolgo dunque al presidente del Consiglio di Ravenna Sud, territorialmente competente, un’istanza perché, rivolgendosi, come da regolamento, all’amministrazione comunale, accerti come funziona il suddetto servizio di vigilanza, sia da parte dell’impresa stessa pagata, che del Comune di Ravenna pagante; se a fronte delle violazioni auspicatamente accertate agli obblighi contrattuali si applichino mai le dovute sanzioni; e comunque se la Giunta comunale intende provvedere affinché la buca in questione sia eliminata immediatamente.

Gianluca Benzoni (capogruppo di Lista per Ravenna nel Consiglio di Ravenna Sud)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da franz

    La signora NON si aspetti alcuna forma di risarcimento, visto che né il Comune né la ditta PAGANO, anzi il Comune scarica alla suddetta ditta (che di sistema ha SOLO IL NOME!!!) e viceversa! Il Comune svia in tutti i modi possibili di risarcire, ma preferisce spendere soldi pubblici in baggianate tipo passerelle che dureranno molto poco, anziché provvedere alla manutenzione delle strade esistenti!!!! Meditate cittadini, meditate!!!

  2. Scritto da PAOLO79A

    … Erano meglio i vecchi “stradini”.
    Oggi è tutto esternalizzato, a ditte che puntano al risparmio, e l’Ente Pubblico perde competenze diventando una misera stazione appaltante.

  3. Scritto da Sergio

    Quando segnalo delle buche su “comunichiamo” di solito vengono chiuse in due o tre giorni… ed è più facile che scrivere un articolo ai giornali! Ma io sono un normale cittadino

  4. Scritto da Gianluca

    Buongiorno, apprendo con piacere dal Sig. Sergio che almeno qualcuno su “Comunichiamo” riesce ad ottenere soddisfazione. Molti non hanno la sua fortuna, ed io, come altri colleghi dell’opposizione saremo sempre pronti ad aiutare i meno sfortunati.

    Gianluca Benzoni