Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Situazioni di ordinaria amministrazione o di quotidiana difficoltà all’Ospedale di Ravenna

Più informazioni su

Premetto che sono stato ricoverato dal 9 al 30/12/2020 in Medicina 4 per una alveolite emorragica. Non è facile per un ricoverato riconoscere le varie responsabilità all’interno delle corsie, soprattutto per le persone anziane, fra infermieri, gli oss maschi, le oss femmine, le donne addette solo alle pulizie, gli unici ben riconoscibili sono i medici. Non posso dire se competenti o meno, perché non sono all’altezza, però devo ricordare che alcune volte ho dovuto ascoltare le loro lamentele perché dovevano seguire circa settanta pazienti a medico. Io ho messo in evidenza che il malato non può essere la loro controparte anzi deve essere un loro alleato nelle loro rivendicazioni. Di eguale natura sono le rivendicazioni delle oss, delle addette alla pulizia del corpo dei pazienti. Io ero abbastanza autosufficiente, però diverse volte ho dovuto suonare assieme al mio compagno di stanza per sollecitarne la pulizia, però nonostante questo i tempi erano molto lunghi. Dopo qualche giorno sono stato aggredito verbalmente da un oss, allora io ho alzato la voce, il doppio della sua, e ho chiesto quale ruolo ricopriva e con quale carica poteva mancare di rispetto ad un malato. Dopo aver farfugliato qualcosa di incomprensibile si è allontanato ed i giorni successivi ha girato al largo dalla mia stanza. Io sono stato dimesso in data 30/12/2020 e non ho potuto ricevere visite dai parenti. Il giorno delle dimissioni mia moglie è venuta a portarmi i vestiti, alla porta del reparto dopo aver suonato ripetutamente ha dovuto aspettare una mezz’oretta prima che le venisse aperto, dopodiché, vista la mia debolezza e non essendoci nessuna seggetta in reparto, mia moglie ha chiesto dove poteva trovarne una. Le è stato consigliato di andare all’ingresso di via Missiroli, dal IV piano è una bella camminatina, solo che in via Missiroli non era presente alcuna seggetta, vi era però l’avviso che evidenziava la presenza di seggette solo nell’ingresso di viale Randi. Mia moglie ha 75 anni e si è avviava a detta portineria solo che sorpresa delle sorprese per avere la seggetta era necessario consegnare la patente, quindi è dovuta ritornare a prendermi al IV piano per poi riportarmi all’ingresso di via Missiroli dove era parcheggiata l’auto.  Chiedo inoltre il parere del signor Sindaco e del Direttore Generale Ausl Romagna sulla disponibilità data dal Presidente Bonaccini nel togliere i medici dalle autoambulanze. Faccio presente che per il mio ricovero è venuta un’ambulanza con equipaggio del solo autista.

Tomaso Pagnani  – Piangipane

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni lo scettico

    Pochi medici e tanti dirigenti.