Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

In questo periodo di grande crisi c’è chi si è messo a fabbricare poltrone e divani

Più informazioni su

Mentre la politica globale e le case farmaceutiche abilitate a fabbricare il vaccino anticovid-19 litigano per una leadership a favore del capitalismo a discapito della vita dei popoli – Vaccino AstraZeneca SI o AstraZeneca NO?- a pagarne il conto più salato sono le numerose aziende, cooperative, piccole e medie imprese e le famiglie che tuttora non sanno a quale ente rivolgersi sia in termini di salute che di finanziariamente.

Coloro che con la speranza di mettersi al riparo avevano già preso il vaccino AstraZeneca, ora in vista di tutte queste incertezze vivono con la paura e nel dubbio di essersi fatti iniettare ‘chissà che roba nell’organismo’.

Inoltre a causa delle dovute restrizioni anticovid-19 il mondo del lavoro è asfissiato. Nonostante i dovuti contributi e sostegni messi a disposizione dalle istituzioni locali, a Ravenna, le famiglie non sanno più a quale scenario rivolgersi, ognuno a casa sua si arrangia come può per continuare a resistere; è il caso di Graziano, uno dei tanti cittadini ravennati che per resistere a questa crisi sociale ha avuto la bellissima idea di fabbricare delle poltrone, divani e tanti altri stupendi modelli in legno usando le palett.

Avere la pazienza di fabbricare questi mobili mi ha confidato Graziano – è prima un modo di uscire da questo gran stress con la speranza che qualcuno possa comprarli dandogli così la possibilità di sostenere le esigenze della sua famiglia.

Chi fosse interessato a dare man forte a Graziano, beneficiando di un suo mobile in cambio di una offerta può contattarci al numero 328 1455130.

Charles Tchameni Tchienga
Presidente Il Terzo Mondo ODV

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Italo

    C’e’ chi le fabbrica….e chi fa di tutto per tenersele ben strette!:-))