Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Ancisi precisa: non abbiamo mai detto che Rinascimento Sgarbi presenterà una lista collegata a Lista per Ravenna

Più informazioni su

Ravennanotizie ha pubblicato ieri sera un articolo intitolato Sgarbi telefona al Sindaco e conferma che lui a Ravenna non si presenta con la sua lista, che si riassume, all’interno, nella notizia che Sgarbi non ha intenzione di candidare il simbolo e la lista Rinascimento nella città di Ravenna. Una non notizia per Lista per Ravenna, che lo sapeva da tempo, se non fosse che ciò sarebbe avvenuto con buona pace di Lista per Ravenna, oltreché, giustamente, di un’altra lista locale. È vero e documentato il contrario, perché non abbiamo mai detto, né scritto, che l’incontro avuto il 28 maggio scorso con Sauro Moretti, proprietario del simbolo di Rinascimento Sgarbi e principale collaboratore di Vittorio, fosse rivolto, nelle prossime elezioni comunali, a presentare una lista con questo simbolo collegata con quella di Lista per Ravenna.

La notizia dell’incontro è stata mandata alla stampa, pubblicata anche da Ravennanotizie, non da Lista per Ravenna, ma da Sauro Moretti stesso, dicendo in sintesi così: In questa occasione si è definita una positiva e proficua collaborazione […]. È stato dunque ufficializzato un impegno forte sulle priorità sempre rappresentate dalle battaglie di Sgarbi. Si è ritenuto che la formula migliore per sostenerle sia la formazione di una coalizione civica guidata da Lista per Ravenna, che le valorizzi nel proprio programma, impegnandosi a portarle avanti nell’arco del prossimo mandato elettorale, così come ha fatto, distinguendosi da ogni altra rappresentanza consiliare, nel mandato 2016-2021.

Questo sarà senza meno, con buona pace di tutti, oltretutto perché la coalizione che Lista per Ravenna guiderà si baserà sulla condivisione di un programma elettorale esclusivamente locale, che non richiede approvazioni o accordi da parte di alcuna realtà non ravennate. Tanto che nella nostra prima uscita in pubblico sulla questione, rivolta il 31 maggio a Ravennanotizie in risposta ad un altro articolo, confermai trattarsi di una collaborazione che ovviamente ci onora per il riconoscimento e che cercheremo di valorizzare il meglio possibile, nei modi tutti da definire. E il 2 giugno, in un’intervista rivoltami dal Resto del Carlino, ho risposto ad una domanda postami in proposito che Rinascimento sarà un supporto certissimo, comunque notevole, sul fronte dell’arte e della cultura, a beneficio anche del turismo di qualità. Ci batteremo dunque sui valori e sui contenuti, anche perché non ci risulta che Sgarbi sia mai stato in linea con il partito del sindaco in carica a Ravenna, candidato a succedersi.

Nessuna ombra di dubbio che terremo fede all’impegno assunto, legittimato ovunque e per sempre da Vittorio da Sgarbi in persona sulla sua pagina ufficiale di Facebook (seguita da 2.281.819 persone), tramite il suo post del 29 maggio, 275 mi piace ricevuti fino a questo momento, che dice: Rinascimento Sgarbi a Ravenna sostiene il candidato sindaco Alvaro Ancisi della Lista per Ravenna. Ieri l’incontro con il segretario nazionale Sauro Moretti (nella foto a destra). Di candidato sindaco per la verità non si è mai detto ed è ancora da decidere, ma ci basta e avanza per non dover essere smentiti su niente. Si vedrà bene.

È vero invece che per un mese e mezzo aveva infuriato sulla stampa locale la notizia, data da Ravennanotizie il 20 aprile, che un’altra lista locale, da non confondere mai con Lista per Ravenna, e Vittorio Sgarbi Rinascimento hanno siglato un accordo elettorale per le prossime elezioni amministrative dell’autunno 2021, con ripetute dichiarazioni, conferenza stampa, ecc. che Sgarbi avrebbe presentato una propria lista a supporto della candidata sindaco di quella lista. Questa sì che è stata la fake news. Lista per Ravenna è però di un’altra razza politica.

Alvaro Ancisi – Capogruppo di Lista per Ravenna

Più informazioni su