Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Italia Viva dalla Leopolda: costruiamo la grande casa dei Riformisti

Più informazioni su

11° Edizione della Leopolda all’insegna del riscatto e dell’orgoglio quello che si è aperto tre giorni fa a Firenze, con la partecipazione di tanti volontari, attivisti, e tutto l’organo dirigente del partito. La provincia di Ravenna ha portato in dote un nutrito gruppo di delegati e volontari, capitanati dal referente Provinciale di Italia Viva Roberto Fagnani, affiancato da Nicoletta Sangiorgi, Federica Rossetti, Sabrina Mondini, Barbara Monti, Alessio Grillini, Roberto Marconi, Roberto Catalano, Stefano Bellomi, Salvatore Sangermano e Mirko Rivalta. Una tre giorni animata da tanti relatori sul palco e più di trenta tavoli di discussione tematica tra i quali ha fatto il suo intervento anche Roberto Fagnani, invitato al tavolo di Cultura e Sport dalla coordinatrice Daniela Sbrollini.

Riscatto e Orgoglio, dopo un periodo difficile contrassegnato da attacchi mediatici che hanno messo a dura prova il sentimento comune, ma che sono stati superati dalla grande partecipazione all’evento con attivisti provenienti da tutt’Italia. Riscatto e orgoglio anche nelle parole di Roberto Fagnani che soddisfatto per il successo della Leopolda 2021 dichiara: “Noi siamo quelli che hanno portato il PD al 41%, quelli che hanno impedito a Salvini di fare il governo dei pieni poteri, quelli che hanno mandato a casa il governo Conte e creato le condizioni per l’arrivo del Presidente Draghi. Dopo tanto tempo, ritorniamo finalmente nel luogo grande protagonista della politica Italiana degli ultimi 10 anni, il luogo dove si fa politica sulla visione di Paese e non rincorrendo i mal di pancia. È da qui che sono nate le battaglie per il Referendum Costituzionale del 2016, che mai come adesso dimostra la sua necessità. Da qui è nata la riforma del Job Act ed il Family Act che sono diventate leggi dello Stato. Noi siamo i riformisti, e con coerenza non abbiamo mai cambiato le nostre posizioni, a differenza dei tanti che sono passati dal “si” al referendum a battersi per un governo Conte ed abbracciare il reddito di cittadinanza. Questa Leopolda vuole dire “No” al fango che ci è arrivato addosso in troppi anni, e guarda avanti con ottimismo nella costruzione di un futuro del nostro Paese. Da questa Leopolda è scaturita l’esigenza e la volontà di costruire una nuova Grande Casa dei Riformisti, in contrapposizione ai sovranisti e ai populisti, seguendo l’esempio di Renew Europa e del suo leader Emmanuel Macron”.

Italia viva Ravenna

Italiaviva.ravenna@gmail.com
www.facebook.com/ItaliaVivaRavenna

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da obezio

    Casa dei Riformisti, mi viene da ridere. Non sono bastate le sconfitte al referendum, al fallimento della raccolta firme contro Rdc, e le proiezioni che li collocano fuori dal Parlamento.Il centro non esiste ci hanno provato in tanti, ma prima che lo capisca il genio di Rignolo…..

  2. Scritto da Piemme

    All’innominabile è presa di nuovo la smania, da un po’ di mesi non è più al centro dell’attenzione e quindi se ne esce con un’altra trovata, siete stati eletti con i voti del PD non dovete scordarlo. Sentirvi parlare di fango mi viene da ridere, proprio voi parlate di fango? Fagnani alle ultime elezioni ha fatto un figurone, alle prossime elezioni secondo me farete la stessa figura e ve lo dice che alle primarie votai per l’innominabile e sono ancora qui che si mangia le mani.