Le Rubriche di RavennaNotizie - La posta dei lettori

Degrado in zona stazione e isola San Giovanni, nel disinteresse totale dell’Amministrazione di Ravenna

Ci riferiamo all’incontro della Commissione consiliare di mercoledì 25 maggio, per esprimere la delusione, se mai ci fosse stata un’illusione, l’arrabbiatura e la sensazione di impotenza causate dalla non presenza di chi di dovere, Sindaco, Vice Sindaco e gli assessori citati e competenti. All’ordine del giorno vi erano “Situazione sicurezza, viabilità e decoro urbano delle aree fronte zona stazione: giardini Speyer, isola San Giovanni, viale Pallavicini, via Carducci e limitrofe; proposte e ricerca di soluzioni definitive”.

Forse dovremmo essere abituati a questi comportamenti che denotano soltanto disinteresse da parte delle amministrazioni. Cittadini dei quali le amministrazioni dovrebbero sapere di essere coloro che “gestiscono”, come buoni padri di famiglia, il patrimonio pubblico, quindi di proprietà di ogni singolo cittadino, quindi “nostro”.

L’unica presente è stata la Vice Comandante della Polizia Municipale Alessandra Bagnara, che ha fornito tutte le risposte puntualmente e con professionalità. Per il resto… il nulla. L’unica voce è stata quella della consigliera comunale Fiorenza Campidelli che ha fornito sue personali e discutibili esternazioni.

Quindi siamo ancora in sospeso su tutti i seguenti temi:
– Aumento del traffico, del rumore anche di notte da questo causato e, soprattutto in inverno ed in certi orari, un discreto inquinamento dell’aria.
– Passaggio notturno di svariati treni merci, rumorosissimi!
– Biciclette, monopattini e troppo spesso moto e motorini con andatura da velodromo Vigorelli sui marciapiedi e sotto i portici dell’Isola San Giovanni.
– Spostamento, o abolizione, dei parcheggi sul lato destro di via Carducci che è pericolosissima per un ciclista, soprattutto tra piazzale Farini e la fine dell’Isola San Giovanni, causa anche bici contromano o auto di chi deve andare alle Poste e la lascia sul lato sinistro…
– Asfaltatura di Viale Farini direzione Stazione. Tutto quello che è stato fatto è stato buttare quattro badilate di catrame sulle parti rovinate, così da creare cunette al posto dei buchi… e così resta la pericolosità per chi è in moto o in bicicletta che, in caso debba spostarsi sulla sinistra perché qualcuno apre lo sportello di una vettura parcheggiata, può finire per perdere pericolosamente l’equilibrio o sotto un mezzo.
– Solo in viale Pallavicini sono stati tolti 12 platani! E non sostituiti… nella zona davanti al sottopasso mancano completamente… caldo africano!
– E poi tutto il resto che ha a che fare col degrado di chi beve a tutte le ore e abbandona bottiglie, di chi urina ovunque (e chi defeca). L’angolo della canonica di San Giovanni vicino al roseto degli Speyer ora col caldo emana una puzza insostenibile. Graffiti ovunque sulla canonica e al liceo classico. Davanti San Giovanni marciapiedi impraticabili causa sollevamento della pavimentazione.
E chi più ne ha più ne metta!

Per molti di questi punti erano state fatte proposte costruttive e crediamo anche poco costose. Ma, ci duole notare il totale disinteresse. Vergognoso!

Comitato Nuova Isola San Giovanni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da zan

    Ricordiamocene x le prossime elezioni a sindaco.

  2. Scritto da Giovanni lo scettico

    Ci vuole un presidio fisso dei vigili anche di notte.

  3. Scritto da Alvaro Ancisi

    Disinteresse totale “dell’Amministrazione di Ravenna”, scritto nel titolo, è detto dalla Redazione.
    1) Il Comitato ha invece contestato “la non presenza di chi di dovere, Sindaco, Vice Sindaco e gli assessori citati e competenti”.
    2) L’ “Amministrazione” del Comune di Ravenna è in capo, per norma di legge, a 42 amministratori comunali: il sindaco, i 9 assessori della Giunta comunale (scelti da lui, non dal popolo), 32 membri del Consiglio comunale (eletti dal popolo), di cui 22 di maggioranza e 10 di opposizione. Per legge di Stato il sindaco e la sua Giunta sarebbero organi esecutivi del Consiglio comunale. Per legge dei numeri il potere totale è del sindaco in associazione con la sua Giunta e con la sua maggioranza.

  4. Scritto da Alvaro Ancisi

    3) Il Comitato ha scritto “ L’unica voce è stata quella della consigliera comunale Fiorenza Campidelli che ha fornito sue personali e discutibili esternazioni”, sapendo che ha parlato a nome della maggioranza, essendo del PD, e quindi per conto di chi il potere se lo tiene tutto. Ciò non significa che non ci sia stata voce dell’opposizione. In attesa di riparlarne dopo aver letto il verbale della seduta, non disponibile sul sito internet del Comune, ricordo bene come abbia parlato, eccome, Lista per Ravenna, che i problemi “in zona stazione e isola San Giovanni” ha sempre combattuto in prima linea, anche aspramente, a fianco del Comitato quando sollecitata o invitata ad incontri, e talvolta con dei risultati, anche se non risolutivi, e ininfluenti sull’attuale condizione di degrado. Tutto largamente visibile nell’archivio di ravennanotizie.it tramite “Cerca”.

  5. Scritto da Direttore

    Ci dispiace consigliere Ancisi, ma è lo stesso Comitato che usa più volte il termine disinteresse. Non lo abbiamo inventato noi. LA REDAZIONE

  6. Scritto da Anna M

    @La REDAZIONE: ho il sospetto che non fosse all’uso del termine “Disinteresse” ciò a cui il Dott Ancisi faceva rifermento.