Le Rubriche di RavennaNotizie - L'opinione

Sempre più decisivo il rapporto ambiente – qualità dello sviluppo, del lavoro, della vita

Due buone notizie per l’ambiente e Ravenna. La prima ottima notizia è sicuramente la rinascita e la riapertura programmata e governata al pubblico della Pineta di Lido di Dante dopo il gravissimo incendio che l’ aveva duramente ferita alcuni anni fa. Quella vicenda è emblematica del fatto che basta davvero molto poco per compromettere ambienti naturali preziosi costruiti dall’uomo e dalla natura per secoli.

Ma anche del fatto che a Ravenna esistono forze ed energie, dai Vigili del Fuoco che hanno consentito di circoscrivere i pur gravi danni, ai Carabinieri Forestali che hanno svolto un ruolo primario di tutela e di ricostruzione, alle Guardie Ecologiche Volontarie, al Comune di Ravenna, ai tanti volontari che con varie iniziative hanno consentito di ricostruire e di promuovere quel patrimonio. A tutti va il riconoscimento nostro e dei cittadini di Ravenna.

Noi concordiamo infine con la proposta dei Carabinieri-Forestali e del Comune di Ravenna di consentire una fruizione controllata, sorvegliata con scopi scientifici ed educativi di questo bene che viene restituito alla comunità e alla natura.nNei Parchi e specialmente nelle aree più preziose e delicate, se vogliamo salvaguardarle nel tempo bisogna attenersi tutti alla regola di fruirne prendendo solo belle fotografie e di lasciando solo le proprie impronte.

La seconda buona notizia riguarda l’investimento di una nuova linea dell’azienda Orion di Via Baiona. La notizia è buona non solo per l’investimento di 40 milioni di euro e per il consolidamento dell’occupazione ma anche perchè, grazie al progetto dell’impresa ma anche grazie al procedimento di VIA  seguito dagli Enti Pubblici l’ampliamento dell’attività produttiva coincide con una significativa riduzione delle emissioni di polveri e di ossidi di azoto e altrettanta attenzione è stata dedicata alla compensazione della CO2  mediante interventi di rimboschimento e al contenimento mediante una nuova torcia di eventuali emissioni accidentali di metano in atmosfera,

Tali scelte fanno parte della scelta giusta in atto da anni di mitigare e migliorare costantemente  gli impatti  ambientali delle attività chimiche ed energetiche di Ravenna, scelta che a nostro avviso dovrà  intrecciarsi sempre di più con lo sviluppo di nuovi settori e nuove tecnologie sempre più eco-sostenibili e innovative.

A tal fine sottolineiamo che alle importanti votazioni degli odg  in Comune di Ravenna e nella Regione Emilia-Romagna sull’emergenza climatica  debbono  seguire azioni graduali ma concrete e pluriennali anche nel nostro Comune per un nuovo sviluppo capace di creare lavoro e benessere, ma al contempo capace di durare nel tempo e di essere  in armonia con le esigenze degli uomini di oggi e dell’ambiente.

Sinistra per Ravenna

Articolo Uno Ravenna

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fidenzio

    Se i lavori per la costruzione delle passerelle e staccionate protettive sono bloccati nella Riserva Statale di foce Bevano per il periodo della nidificazione, io chiedo di realizzare(e lo chiedo da anni) i lavori per la delimitazione delle dune e le passerelle che portano in spiaggia nella parte più a nord: area verde come da me suggerito.