Le Rubriche di RavennaNotizie - L'opinione

Grande apprezzamento e fiducia per il nuovo decreto legge Immigrazione – Sicurezza approvato dal Consiglio dei Ministri

Più informazioni su

Accogliamo con grande apprezzamento e fiducia il nuovo decreto legge Immigrazione – Sicurezza approvato ieri 5 ottobre 2020 dal Consiglio dei Ministri. È un decreto legge fortemente voluto dalla Lamorgese, attuale ministro degli interni, che va oltre decisamente la brutta esperienza vissuta con l’ormai “ex” decreto Salvini.

Tra le novità del nuovo decreto legge immigrazione e sicurezza, per quanto riguarda la concessione della cittadinanza per residenza e matrimonio, i tempi di attesa passano da 4 a 3 anni; subentra l’introduzione dei permessi di soggiorno speciali a chi rischia di subire “trattamenti inumani e degradanti”, novità senza precedenti. Si prevede di nuovo la possibilità di accedere alla protezione umanitaria, che era stata abolita dal vecchio decreto Salvini.

C’è la riammissione dell’iscrizione all’anagrafe comunale per i titolari di permesso di soggiorno per la richiesta d’asilo: anch’essa era stata negata dal decreto Salvini.
Tra l’altro, rispetto alla delicata questione in merito alle ONG, questo nuovo decreto eradica le multe amministrative fortemente volute dall’ex Ministro, poiché queste ONG hanno non solo come obiettivo principale quello di salvare la vita delle persone, ma anche il compito di condurre i migranti salvati in zona sicura.

Inoltre, una delle decisioni varate dal consiglio dei ministri con questo nuovo decreto legge sull’immigrazione e sicurezza – che ci soddisfa molto – è il fatto di aver adottato il principio del non respingimento con lo scopo di non espellere tutti quei migranti provenienti da paesi che violano i diritti umani.

Alla luce di tutte queste novità assolutamente positive in questo nuovo decreto legge, penso che sia doveroso apprezzare ed affermare senza il minimo dubbio che in materia d’immigrazione e sicurezza l’Italia chiude la sua pagina buia e vergognosa; questo nuovo decreto legge immigrazione e sicurezza non soltanto rispetta la costituzione italiana ed i principi basilari della carta dei diritti universali dell’uomo e del buon senso, ma rispecchia anche lo spirito di solidarietà, di accoglienza e di fratellanza che contraddistingue gli italiani.

Charles Tchameni Tchienga – Presidente Il Terzo Mondo Onlus

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BI

    ma lo è altrettanto per loro?