Le Rubriche di RavennaNotizie - L'opinione

Articolo Uno – Sinistra per Ravenna: il nuovo Patto per il Lavoro e per il Clima è una svolta per la Regione Emilia-Romagna

Più informazioni su

La sottoscrizione, dopo un lungo lavoro preparatorio, da parte di un ampio arco di forze istituzionali, economiche, sociali e associative del nuovo Patto per il Lavoro e per il Clima della Regione Emilia-Romagna rappresenta, in una fase così difficile per il Paese, già una buona notizia che dimostra la volontà di coesione e di impegno comune per affrontare le sfide impegnative dell’oggi e del domani della nostra comunità regionale.

Ma ancora più importanti sono i contenuti di questo ampio accordo che segnano rispetto al Patto precedente novità di grande rilievo. Per la prima volta in modo netto i temi dello sviluppo e dell’innovazione si legano strettamente a tematiche per noi fondamentali sostenute con forza da Emilia-Romagna Coraggiosa quali la necessità di dare risposte urgenti e coerenti all’ Emergenza sociale e all’ Emergenza ambientale e climatica che viviamo anche in Emilia-Romagna.

È importante che si parli sempre di sviluppo sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale, che si dica esplicitamente che o lo sviluppo è sostenibile o non è uno sviluppo in grado di generare benessere per noi e per le generazioni future.

È rilevante il peso del tutto nuovo che ha nel patto il tema dell’accelerazione della transizione ecologica dello sviluppo, l’impegno per rafforzare  mitigazione e  resilienza al fine di  contrastare i cambiamenti climatici in atto che si concretizzano ad esempio nell’obiettivo davvero  rivoluzionario rispetto ad oggi di portare il contributo delle energie rinnovabili al 100% entro il 2035, anticipando la scadenza prevista dall’Unione Europea e dagli Accordi di Parigi al 2050 o la fissazione di nuovi obiettivi sfidanti sull’economia circolare ( ad esempio portare la raccolta differenziata all’obiettivo dell’80% entro il 2025).

Non è un caso che il nuovo Patto sia stato sottoscritto per la prima volta anche da un’associazione ambientalista come Legambiente e dai Comuni della Rete Rifiuti Zero, dimostrando che è possibile e necessaria una collaborazione sempre più forte tra le istituzioni impegnate nel cambiamento e le varie espressioni dell’ambientalismo.

E altrettanto apprezzabili per noi sono gli obiettivi fissati su obiettivi sociali fondamentali per contrastare le disuguaglianze purtroppo in atto  come la  crescita delle conoscenza e dei saperi con al centro il rafforzamento e la qualificazione dell’ istruzione pubblica a ogni livello , l’impegno perché’ il lavoro sia un lavoro regolare, stabile e di qualità capace di assicurare buoni livelli di reddito e i diritti fondamentali a partire dalla sicurezza nei luoghi di lavoro, l’impegno primario oggi e domani per garantire la salute dei cittadini rafforzando e investendo di più nella sanità pubblica negli ospedali, ma anche nei presidi territoriali e nella prevenzione,   il rafforzamento e l’innovazione del welfare per renderlo sempre più inclusivo e radicato a livello territoriale, la tematica trasversale dei diritti e il particolare impegno per dare risposte del tutto nuove alle  tematiche  di genere e generazionali  divenute ancora più acute e urgenti con l’ emergenza Covid.

È dunque per noi e per tutti coloro che hanno sostenuto gli obiettivi fondamentali di Emilia-Romagna Coraggiosa, più volte ribaditi dalla Vicepresidente Elly Schlein un forte elemento di soddisfazione per questa svolta maturata a livello regionale.

Ora si apre un percorso, delineato e condiviso, ma non per questo meno complesso e coraggioso, per l’attuazione puntuale degli impegni previsti nel Patto. E per questo occorrerà veramente l’impegno di tutti, dei firmatari, dei territori, di tutti i cittadini.

Noi ci impegneremo, insieme ad altre forze progressiste civiche e associative, per dare un contributo serio e perché anche Ravenna, come è avvenuto con il nuovo PAESC, sia protagonista di questo lavoro, così essenziale per il futuro di tutti noi.

Articolo Uno Ravenna – Sinistra per Ravenna

Più informazioni su