Le Rubriche di RavennaNotizie - L'opinione

Fiab Ravenna: Nuovo ponte di Teodorico valorizza bici e pedoni, ora si colleghi con la ciclabile di via San Gaetanino

Il 26 marzo è stato aperto il nuovo Ponte Teodorico che torna a collegare la città tra Darsena e centro storico e si staglia offrendo un emozionante scorcio della testata della Darsena oggi arricchita anche dallo storico Moro di Venezia. Apprezziamo in particolar modo l’attenzione che è stata posta alla mobilità pedonale e ciclistica nella realizzazione di questa importante opera che sarebbe perfetta se il percorso ciclabile venisse completato con la realizzazione del necessario collegamento ciclabile tra via S. Gaetanino (angolo via S. Alberto) e la Rotonda dei Goti: si tratta di un collegamento di soli 220 m. e successivo innesto sul nuovo cavalcaferrovia.

Questo rimagliamento è stato già proposto nel Tavolo Tecnico provinciale sulla mobilità post coronavirus nel “Progetto FIAB-Ravenna nuova mobilità post Coronavirus” che prevede questo collegamento come fondamentale per il casa-lavoro, oltre che ad avere una portata rilevante dal punto di vista turistico, sia come parte finale della auspicata BoRa, il collegamento ciclabile Bologna-Ravenna, sia come integrazione e completamento della continuità ciclistica con il parco Teodorico e il Mausoleo patrimonio Unesco, verso la Darsena di città. Costituisce quindi un crocevia fondamentale per i collegamenti est-ovest e nord-sud e ne è stato chiesto inserimento nell’OdG del prossimo Tavolo Tecnico permanente comunale di recente istituzione.

La modifica della viabilità che abbiamo vissuto in questi mesi  a seguito dei lavori sul cavalca ferrovia, si prestava ad una adeguata sperimentazione di questo modesto ma fondamentale collegamento, anche con piste temporanee o d’emergenza. Come riporta anche BIKEITALIA, le piste temporanee o d’emergenza infatti hanno riscontrato un successo inatteso in tutta Europa e in Italia: un successo tale che tutte le città che si erano mosse per creare infrastrutture temporanee per implementare la possibilità di muoversi a piedi o in bicicletta, hanno annunciato che perseguiranno questa strada e che gli interventi realizzati verranno resi permanenti.

Ricordiamo che la necessità del raccordo ciclabile è stata portata anche in Consiglio Comunale nello scorso gennaio durante un question time e ci auguriamo che a stretto giro l’intervento possa essere discusso al Tavolo Tecnico permanente per la mobilità ciclabile, costituito con delibera della giunta comunale del 9 febbraio.

Per i dettagli tecnici della proposta FIAB Ravenna la consultazione del documento “Progetto FIAB-Ravenna nuova mobilità post Coronavirus” è disponibile sul sito www.fiabravenna.it al link Progetto Mobilità post COVID.

Fiab Ravenna