Le Rubriche di RavennaNotizie - Porto di Ravenna

Rosetti Marino Ravenna e Panfido insieme per innovativo sistema combinato per bunkeraggio, a servizio del GNL

L’Armatore Rimorchiatori Riuniti Panfido & C. di Venezia ed il Cantiere costruttore Rosetti Marino di Ravenna hanno recentemente stipulato i contratti di partnership per la costruzione di un mezzo composto da due unites: una Power Unit da quasi 7.000 CV ed una Cargo Unit per il rifornimento di gas naturale liquefatto alle navi, provvisoriamente denominati Costr. N° 124 e 125 Rosetti, che nel loro insieme costituiranno un innovativo sistema combinato per bunkeraggio, denominato SBBT (Semi-Ballastabie Barge Transporter).

La costruzione dell’SBBT è parte di un gruppo di progetti chiamato Poseidon MED II, co-finanziato dall’Unione Europea, che ha come oggetto l’innovazione nell’ambito della distribuzione e la produzione del GNL. Il design di questo prototipo innovativo verrà realizzato da una Società di progettazione ingegneristica iberica, la SENER, che ha alle spalle anni di esperienza con progetti legati al GNL.

II Sistema SBBT si compone di una Power Unit a propulsione Voith-Shneider con una forza di tiro di 65 Tonnellate con un motore Niigata dual-fuel (GNL — Gas naturale Liquefatto ed MDO — Marine Diesel Oil). La Power Unit avrà una lunghezza fuori tutta di 37 metri e verrà accoppiata ad una Cargo Unit per bunkeraggi delle dimensioni principali di circa 86,40 x 26,70 metri, con una capacità di carico di 4.000 metri cubi di GNL (mantenuto alto stato liquido) e 1.000 metri cubi di gasolio.

La costruzione dell’SBBT oltre a sancire il rinnovo di una collaborazione tra la Panfido e Rosetti, cominciata all’incirca 25 anni fa, e anche una costruzione all’insegna dell’italianità, visto che oltre ad essere stato dato l’incarico ad un cantiere italiano si è anche voluto selezionare il RINA (Registro Italiano Navale) come organo di sorveglianza e garante di qualità per questo progetto.

L’SBBT opererà principalmente nella zona del Nord-Adriatico però sarà la prima imbarcazione di questa tipologia ad essere impiegata in tutto il Mediterraneo; sarà inoltre la prima costruzione navale di questa tipologia ad essere realizzata da un Cantiere Navale Italiano, con significative ricadute tecnologiche, occupazionali e produttive in questo settore economico ancora importante per l’Italia.

La Rimorchiatori Riuniti Panfido opera principalmente nel Porto di Venezia e Chioggia, ha una flotta di 21 rimorchiatori a Venezia di cui 14 sono adibiti alle concessioni portuali. La Panfido gestisce e controlla una joint venture denominata Adriatic Towage (AT) la quale con 4 rimorchiatori risponde alle necessità di rimorchio, salvaguardia e sicurezza nautica del rigassificatore dell’Adriatic LNG che si trova a sud-est di Chioggia.
Inoltre, la Rimorchiatori Riuniti Panfido è uno dei principali soci della Rimorchiatori Napoletani, society che opera a Napoli, Bari, Taranto e Gaeta con una flotta complessiva di 19 rimorchiatori. La società fornisce anche servizi nel Mar del Nord con la società controllata Porto Salvo la quale possiede una flotta di 3 PSV (Platform Support Vessel).

Rosetti Marino S.p.A.
con sede centrale a Ravenna è la holding operativa di un primario Gruppo specializzato nella progettazione, costruzione e installazione di piattaforme fisse e moduli off-shore, destinati ai Mari del Nord, Medio Oriente, Africa, Mediterraneo e Mar Caspio. Rosetti Marino è attiva nel settore delle costruzioni navali, quali rimorchiatori e mezzi specializzati impiegati a supporto del settore offshore, nonchè nella progettazione e costruzione di Super yacht. Opera in vari paesi del Mondo tramite le proprie Società Partecipate e Branches estere, le principali delle quali sono in Kazakhstan, Qatar, Congo, Nigeria ed Emirati Arabi.