Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - Porto di Ravenna

Si consolida la collaborazione tra Università e imprese portuali ravennati. Mingozzi (TCR): nuovi corsi e iscritti in crescita

Più informazioni su

“Si consolida sempre di più la collaborazione tra Università e imprese portuali ravennati – afferma Giannantonio Mingozzi presidente di TCR – nonostante le criticità del momento ed i volumi in calo per tutta la portualità italiana. Ma Ravenna, in questo avvio di anno accademico 2020/2021, offre alcuni dati e risultati che ci fanno ben sperare per il futuro, almeno sotto il profilo della qualità formativa e delle opportunità lavorative nel porto”.

Mingozzi sottolinea che “giungono oggi al 3° anno le due lauree triennali in Legge ad indirizzo logistico, trasporti e sistemi portuali e quella sulla sicurezza agroalimentare; anche il Master ad indirizzo marittimo compie tre anni, e tutte queste opzioni del diritto registrano una crescita di immatricolazioni a Ravenna che va dal 12 al 15 per cento. La decima edizione del corso “Tecnici per la logistica” apre le iscrizioni e si avvale del sostegno di Confindustria, delle principali aziende del nostro porto nonchè di importanti imprese emiliano-romagnole. Anche Ingegneria avvia una nuova Magistrale ad indirizzo portuale, mentre resiste con ottimi risultati e nuovi iscritti la triennale ravennate di “Off-Shore” nonostante le difficoltà del settore”.

“Ravenna è ormai, a tutti gli effetti, città universitaria e l’inaugurazione delle lezioni di Medicina, i successi di Scienze Ambientali e le nuove proposte di Beni Culturali che registrano incrementi nelle immatricolazioni ne sono sicura conferma – prosegue Mingozzi -. Ma non dimentichiamo che gli universitari iscritti alle lauree ad indirizzo portuale ed ai corsi di perfezionamento, sono ormai più di 400 e questi studenti si apprestano ad accompagnare imprese ed economia ravennate verso un porto che sia di tutta l’Emilia Romagna. E’ questa la priorità per tutti i giovani che scelgono Ravenna e la competenza portuale che gli viene offerta e sono sicuro che la sensibilità che abbiamo dimostrato come imprese del porto sarà ben ripagata” conclude Mingozzi.

Più informazioni su