Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - Porto di Ravenna

Porto di Ravenna e collegamenti. Incontro tra vicesindaco Fusignani e viceministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli

Incontrando nella mattinata del 14 maggio il viceministro alle Infrastrutture Alessandro Morelli, che ha visitato il porto di Ravenna, il vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega al porto, ha posto alla sua attenzione il tema della centralità dello sviluppo delle infrastrutture per una piena affermazione di tutte le attività afferenti lo scalo ravennate.

Nella nota stampa diffusa dal Comune di Ravenna si legge che “La Regione Emilia Romagna, l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centro settentrionale e, al loro fianco l’Amministrazione comunale, hanno compiuto e stanno compiendo uno sforzo straordinario per la crescita del nostro scalo, sia sul fronte commerciale che su quello turistico, come testimoniato dalla importantissima proposta del colosso Royal Carebbean, recentemente messa a bando attraverso il meccanismo del project financing.

È però evidente che affinché questo impegno si traduca in positivi risultati concreti occorre che al centro della pianificazione infrastrutturale nazionale vengano messi tutti i progetti che possono servire a dotare Ravenna di adeguati collegamenti infrastrutturali, per gli spostamenti delle merci e delle persone, lungo l’asse nord – sud, a partire dall’E45, che deve essere sistemata e completata per quanto riguarda il tratto verso nord, e dalla realizzazione dell’E55.

È fondamentale per la crescita del porto e di tutte le attività industriali che vi gravitano attorno, che insieme costituiscono la vera grande leva di sviluppo dell’economia ravennate”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tax19

    Ogni volta che qualche rappresentante del partito che governa la città da più di 70 anni parla della necessità di modernizzare le infrastrutture mi ricordo che questi discorsi li sento da almeno 30 anni: cosa è stato fatto nel frattempo? Praticamente NULLA. I collegamenti stradali, con l’unica eccezione della A14/dir, fanno pena in tutte le direzioni. Stessa situazione per i collegamenti ferroviari, ancora a binario unico. I tempi di percorrenza sulla tratta Ravenna – Bologna sono pressoché identici a quelli di 20 anni fa.
    Signori del PD, è ora che la smettiate di lagnarvi dello stato penoso delle infrastrutture, doveve muovervi e realizzarle, come hanno fatto i vostri colleghi in altre città romagnole. Sveglia!!!
    A chi obietta con frasi del tipo “il sindaco non costruisce le strade” rispondo “vero, ma questo vale ovunque. Come hanno fatto a modernizzare le infrastruture in città come Cesena o Forlì?”

  2. Scritto da RB

    Sono d’accordissimo con Tax19. Ravenna è l’unica provincia che non ha collegamenti decenti con le altre provincie della regione, per non parlare di Venezia e Firenze.
    Anche la ferrovia fa pena, come minimo occorre almeno un’ora per raggiungere Ferrara, Bologna o Rimini.
    Continuiamo a bearci del nostro “splendido” isolamento, come ai tempi dell’impero romano! E poi parliamo di polo crocieristico e sviluppo del porto…