Quantcast

Le Rubriche di RavennaNotizie - Porto di Ravenna

Sapir, presentato il nuovo progetto che unisce il mondo della scuola e quello sportivo

È stato presentato nella sede del gruppo Sapir, a Ravenna, il progetto “Cultura attraverso lo sport”, con cui la società portuale si propone di far incontrare il mondo della scuola e quello sportivo. Il primo appuntamento ha visto protagonisti i tre coach delle società ravennati di volley (Emanuele Zanini, Porto Robur Costa 2030; Simone Bendandi, Olimpia Teodora) e pallacanestro (Alessandro Lotesoriere, Basket Ravenna) che hanno dialogato con gli studenti del Liceo Scientifico Oriani a indirizzo sportivo, insieme al presidente di Sapir, Riccardo Sabadini.

L’incontro è stato condotto dal giornalista Luca Suprani, redattore del Resto del Carlino di Ravenna. I tecnici hanno raccontato il loro percorso, partendo però da basi comuni come la predisposizione al sacrificio, l’importanza di continuare a formarsi ed apprendere, la capacità di sapersi re-inventare e la necessità di prendersi il proprio tempo senza la fretta di “arrivare” subito. La passione deve essere il motore di ogni cosa e va accompagnata da dedizione e professionalità per far germogliare la propria vocazione, spiegano i tre coach.

sapir

sapir

Alcune immagini dell’incontro di oggi in Sapir

Dopo il saluto finale di Giacomo Costantini, assessore al turismo con delega allo sport, gli studenti hanno potuto visitare il terminal. Nel corso dell’anno scolastico saranno i giocatori e i membri dello staff ad andare nelle scuole che ne faranno richiesta per illustrare il proprio mestiere all’interno del club. Contemporaneamente gli studenti saranno invitati ad assistere agli allenamenti e vedere come si lavora nei diversi comparti delle squadre. Grazie a Sapir, infine, le classi saranno presenti alle partite casalinghe dei team al Pala de André e al Pala Costa.

“Cultura attraverso lo sport” proseguirà negli anni insieme all’impegno di Sapir per le società ravennati, con l’obiettivo di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro valorizzando quegli aspetti culturali, formativi e umani dello sport che possono impreziosire il percorso di ogni persona.