Cervia, gli auguri del Sindaco e dell’assessore all’Istruzione per l’inizio del nuovo anno scolastico

Il sindaco di Cervia Massimo Medri e l’assessore alla Pubblica Istruzione Michela Brunelli rivolgono a tutti gli studenti e al corpo docenti, i loro migliori auguri per l’apertura del nuovo anno scolastico 2019/20.

“Ancora una volta –  dichiarano Medri e Brunelli – si ripete quel momento da sempre emozionante che è il primo giorno di scuola.  Si apre così una nuova stagione, carica certamente di impegni, ma anche di  aspettative, di aspirazioni, di speranze personali che si intrecciano con le speranze collettive e col futuro della nostra società. Il primo giorno di scuola rappresenta un momento di grande consapevolezza e responsabilità, cui l’intera nostra comunità partecipa per il bene del  suo stesso avvenire.”

“Lo studio è una preziosa conquista sociale, resa a noi disponibile dai sacrifici di molte generazioni e resa attuale, giorno per giorno, grazie alla dedizione di tante persone e all’impiego di importanti risorse della collettività. Questo non dobbiamo mai dimenticarlo perché in tanti Paesi del mondo tutto questo non avviene e andare a scuola non è possibile per tutti: ciò che per noi è un “diritto”, il diritto allo studio, in molte realtà è un privilegio di pochi. Dobbiamo pensare allo studio come a un dono molto importante, che ci consente di realizzarci nella vita, prima di tutto come persone e poi anche come cittadini, che ci rende soddisfatti di noi stessi e utili agli altri, perché solo quando non si lavora esclusivamente per se stessi, si ottengono risultati appaganti e la nostra vita acquista un respiro diverso. La scuola – aggiungono sindaco ed assessore – è un luogo di crescita, di relazioni, di condivisione, di apprendimento e conoscenze, ma ancor più di scambio di idee e valori da portare nel mondo, per contribuire tutti insieme a renderlo ogni giorno migliore.”

“La scuola deve unire, accogliere, mai dividere o segregare, considerare una ricchezza le disuguaglianze e mantenere acceso quel dialogo continuo ed incessante, al fine di preparare i nostri ragazzi e le generazioni future  ad un confronto solido e costruttivo. È un luogo di  persone, ciascuna con le loro storie, i loro volti, le loro qualità, la loro umanità, con cui condividere e creare esperienze comuni, dove moltiplicare le opportunità, generare amicizia, solidarietà e responsabilità. La scuola accoglie tutti, la scuola è di tutti. Si fa carico delle fragilità – continuano – supporta i ragazzi con disabilità e le loro famiglie, incentivando per loro un forte percorso inclusivo. Rappresenta il nostro avvenire e il nostro pensiero va prima di tutto a voi giovani che siete il futuro, ma anche agli insegnanti, ai dirigenti scolastici, a tutto il personale della scuola e alle famiglie, la cui partecipazione al progetto educativo è essenziale e indispensabile.”

“L’Amministrazione comunale da parte sua continuerà a sostenere e rendere ancora più profondo il legame che da sempre ha stretto con le scuole. Abbiamo sempre lavorato con impegno, promuovendo una stretta collaborazione fra le istituzioni, che sicuramente ha portato a  una “crescita della scuola” nel nostro territorio. Riteniamo che da questo modo di lavorare, basato sull’interazione, lo scambio e il confronto costante, tragga beneficio tutta la comunità. Continueremo su questa strada con passione e dedizione, per una scuola “aperta” e “libera”, per il bene dei bambini, dei ragazzi, delle famiglie e dell’intera città. A tutti, auguriamo di cuore un proficuo e felice anno scolastico” concludono sindaco Medri ed assessore Brunelli.