Materializzando OFF. Laboratori di ricerca aperti aspettando la mostra a Palazzo delle Esposizioni di Faenza

“I Centri di ricerca e i laboratori devono farsi conoscere, perché qui trovano applicazione pratica e concreta delle risorse e dei fondi con cui la Regione finanzia progetti e attività di ricerca a favore delle imprese”. Palma Costi, Assessore regionale alle attività produttive, piano energetico, economia verde e ricostruzione post-sisma ha aperto così “MATERIALIZZANDO OFF -Scopri le vie della ricerca”, che giovedì 26 settembre ha visto protagonista la sede faentina del Tecnopolo di Ravenna, aperto a visite guidate per tutti ai laboratori e prototipi.

“Queste occasioni – ha ribadito Costi -permettono di aprirsi alla cittadinanza, per far conoscere le attività e i progetti di grande valore che nascono all’interno dei laboratori di ricerca. Le startup che nascono in questi luoghi, infatti, sono un grande valore aggiunto per il nostro territorio”.

Dopo il saluto dell’Assessore regionale, la visita ai laboratori è partita con l’esposizione dei prototipi e le dimostrazioni di soluzioni innovative per l’industria manifatturiera ad opera di Romagna Tech; a seguire, la visita ai diversi laboratori specializzati sui materiali avanzati, ceramici, compositi, inorganici, ibridi, polimerici, massivi, porosi, laminari, multifunzionali, fino ai nano strutturati di ISTEC-CNR, CIRI-MAM dell’Università di Bologna, ENEA TEMAF, CERTIMAC e OpenLAB.

L’evento costituisce l’anteprima di “MATERIALIZZANDO – dalla ricerca alla realtà”, iniziativa patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna e organizzata dal Comune di Faenza e dalla Palestra della Scienza, con enti e aziende del territorio, che dal 10 al 23 ottobre metterà in campo una mostra a Palazzo delle Esposizioni e un nutrito cartellone di eventi collaterali e laboratori didattici.