Strade chiuse per giocare: a Faenza una settimana di incontri davanti alle scuole

Più informazioni su

Dal 18 al 23 novembre, settimana in cui cade la Giornata mondiale dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, saranno organizzati eventi di promozione di mobilità sostenibile davanti alle scuole faentine per sensibilizzare la cittadinanza e le famiglie a un uso migliore della strada, per promuovere i percorsi casa-scuola in modo sostenibile.

La manifestazione è promossa dall’ Istituto Comprensivo Europa, Istituto Comprensivo Matteucci, Istituto Comprensivo Carchidio-Strocchi, Istituto Comprensivo San Rocco, Fondazione Marri-Sant’Umiltà e l’ Istituto Professionale Persolino-Strocchi e con la collaborazione dell’Unione Della Romagna Faentina e delle Associazioni Piedibus del territorio, prevederà la chiusura di tratti di strada davanti alle scuole per permettere agli studenti di effettuare attività: carampane, salto con la corda, giochi con i segnali stradali, pavimentales, girotondi, canti.

L’iniziativa nasce dall’idea di “strade scolastiche”, promossa a livello nazionale da Fiab e Legambiente  e dalla volontà delle scuole e dell’amministrazione comunale di sensibilizzare sul tema della mobilità sostenibile casa-scuola, volontà che ha portato all’istituzione del Tavolo dei Mobility Manager scolastici, in cui si confrontano i referenti nominati dalle scuole.

Il calendario degli eventi organizzati dalle scuole:

18 novembre
Scuola primaria ‘Pirazzini’
via Marini chiusa dalle 14.30 alle 18.30

Dalle ore 15.15 alle ore 16.15 decorazione della strada con disegni a gessetto nel pavimento.
Dalle ore 16.30 attività di calcio, basket, skateboard, giochi (tiro alla fune, trampoli, salto con la corda…).
Il Comitato genitori del Pirazzini organizzerà una merenda nel cortile e potrà presentare le proprie attività ai genitori.
Spazio Piedibus: nello spirito del diritto alla strada e alla salute sarà nuovamente pubblicizzata la realizzazione di una linea Piedibus per il plesso.

Scuola dell’infanzia ‘Panda’
Nel tunnel ciclopedonale dalle 10.30-11.30

Pavimentales, girotondi, canti e carampane.

Scuola dell’infanzia ‘Giardino dei Sogni’
Parcheggio interno chiuso durante la mattina

Coloriamo la strada con gessetti colorati, percorsi e staffette e giochi vari.

19 novembre
Scuola dell’infanzia ‘Girasole’
Via Calamelli chiusa (tratto da via Mazzanti a v. Calamelli n.5) dalle 9.30 alle 12.00

I bambini disegnano e svolgono percorsi stradali per i tricicli, con i gessetti colorano liberamente la strada, organizzano giochi da strada del passato (un due tre stella, campana, rubabandiera, gioco dell’elastico, tiro della fune, ecc…).

20 novembre
Scuola primaria ‘Don Milani’
Il parcheggio antistante chiuso dalle 10.00 alle 13.00

Le classi si divideranno l’area per giocare, sedersi a cantare (magari accompagnati da un docente che sappia suonare la chitarra …), sedersi a leggere o ad ascoltare una storia, disegnare coi gessi sull’asfalto.

Scuola primaria ‘Gulli’
Via Castellani chiusa dall’incrocio con via Scaletta dalle 8.30 alle 12.30

La scuola organizza le “Bartaliadi”, giochi sportivi per stare bene insieme (riprendendo la figura del ciclista Bartali)

Scuola secondaria di secondo grado ‘Persolino-Strocchi’
Sottopasso di Via Medaglie D’Oro dall’incrocio con Via Laghi a Via Malpighi chiuso dalle 8.30 alle 12.30

Gli studenti decoreranno il muretto della Rotonda in via Medaglie d’Oro con colori vivaci e il vialetto di accesso alla scuola e i pali in legno che lo costeggiano con dei fiori in lamiera che i ragazzi decoreranno a loro piacimento su progetto ideato e approvato dai docenti.

21 novembre
Scuola primaria ‘Tolosano’
Via Zambrini (tratto da Via Tolosano a Via Farini) chiusa dalle 13.00 alle 16.00

Le classi realizzeranno dei pavimentales ispirandosi al tema della Giornata dei Diritti dei bambini.

Martiri di Cefalonia/Bendandi/Stella Polare
Parcheggio antistante Stella Polare e Parcheggio di Via Ravegnana antistante le scuole chiusi dalle 8.30 alle 12.30

Le classi della primaria e secondaria canteranno “La marcia dei diritti” e organizzeranno giochi instrada: carampane, salto con la corda, giochi con i segnali stradali, pavimentales.
I bimbi dell’asilo giocheranno coi gessetti e piccoli attrezzi.

Scuola primaria ‘De Amicis’ (Granarolo)
Via Donati chiusa dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 15.00

Giochi di strada!

22 novembre
Scuola secondaria di primo grado ‘Pritelli’ (Granarolo)
Piazza Martiri di Felisio chiusa dalle 8.30 alle 12.30

Giochi con i segnali stradali.

Scuole della Fondazione Marri-Sant’Umiltà
Via Bondiolo (tratto da Via Del Carmine a uscita parcheggio di Via Ceonia) chiusa dalle 7,45 alle 13.30

Giochi in strada, attività motoria in strada e bancarelle di scambio libri e giocattoli.

Scuola primaria ‘Carchidio-Strocchi’
Via Carchidio (tratto da Via Pellico a Via Forlivese) chiusa dalle 8.00 alle 15.30
Le classi si alterneranno in strada.
classi prime: giochi tradizionali (1,2,3 per le vie di Faenza; gatto e topo; il telefono bussato)-classi seconde: rubabandiera, percorsi, carampana, salto con la corda, giochi con elastici, staffetta con cucchiai e palline, un due tre stella-classi terze: palla avvelenata-classi quarte: bancarelle per scambio libri, corsie per partenze cronometrate, vari vecchi giochi, volantini per pubblicizzare l’evento-classi quinte bowling, tris con elastici e tiro alla fune.

23 novembre
Scuola secondaria di primo grado ‘Europa’
Porzione del parcheggio davanti all’ingresso dalle 10.30 alle 12.30

Flash mob “Salviamo il pianeta”.
I ragazzi presenteranno i punti dell’Agenda 2030 per reclamare il diritto al rispetto dei valori, delle culture degli altri popoli e dell’ambiente, citato nell’art 29 della Convenzione. Manifestazione con striscioni e slogan. Saranno invitate le famiglie di tutti gli alunni.

Scuola dell’infanzia ‘Arcobaleno’ (Borgo Tuliero)
Via Del Pino chiusa dalle 9.30 alle 12.30

Diritto a stare fuori “I zug d’na volta” insieme a mamma e papà .

Più informazioni su