Il M5S dona fondi per progetti nelle scuole, un istituto di Lugo rifiuta: “No a finanziamenti politici”

Il Movimento 5 Stelle di Lugo denuncia che l’istituto scolastico “Gherardi” di Lugo ha rifiutato l’offerta di partecipazione all’assegnazione di fondi in denaro, donati dai portavoce del Movimento 5 Stelle regionali. “La rinuncia di parte delle indennità e rimborsi previsti per tutti i parlamentari del Movimento – spiegano i 5 Stelle -, ha raccolto una considerevole cifra, circa 3 milioni di euro. Le somme accantonate sono state ancora una volta destinate alle scuole pubbliche statali del paese, con l’iniziativa Facciamo Eco Scuola”.

La ripartizione delle risorse accantonate sono state suddivise per tutte le regioni. All’Emilia Romagna è stata assegnata la somma complessiva di 167.809,64 euro. L’iniziativa è rivolta alle scuole primarie, e secondarie di 1° e 2° grado, che potranno partecipare al bando, facendo pervenire entro il 29 febbraio i progetti. Le somme eventualmente assegnate, dovranno essere impegnate per finanziare idee-progetto che promuovano la sostenibilità e l’educazione ambientale.

Si parla di contributi massimi che si aggirano tra i 10 e i 20mila euro.

“E’ inspiegabile – dicono dal M5S lughese -, come davanti ad una opportunità di poter accedere a finanziamenti freschi e pronti all’uso e destinati alle scuole, sempre carenti di approvvigionamenti finanziari, possa arrivare un NO Grazie, non ci servono. Un mondo alla rovescia. Ci teniamo a chiarire che in nessun modo gli Istituti Scolastici, nel rispetto delle disposizioni vigenti, possono essere chiamati a partecipare ad iniziative politiche, o hanno l’obbligo di pubblicizzare questa iniziativa”.

“Poteva essere l’occasione – aggiungono -, come suggeriva la dirigente scolastica Daniela Geminiani, di far partecipare la scuola primaria G. Marconi di San Bernardino Senza Zaino, al bando di concorso, e destinare gli eventuali fondi per finanziare un importante progetto”.

Secondo quanto riportato dai pentastellati, la dirigente scolastica, che ha sottoposto al vaglio del Consiglio d’Istituto l’iniziativa, ha ottenuto la bocciatura riguardo qualsiasi partecipazione della scuola al progetto “Facciamo Eco scuola” per non creare un precedente di finanziamento scolastico da parte di un movimento politico, come ha spiegato al membro del comitato per la salvaguardia della scuola di San Bernardino di Lugo, che gli aveva proposto questa opportunità. “Nel pieno rispetto delle singole autonomie scolastiche – chiosano i 5 stelle locali – ci preme però sottolineare quanti fondi vadano persi e non arrivino nelle nostre città. Riteniamo che la cittadinanza vada informata”.