Studenti dell’ISIA di Faenza premiati da ATL Group e MMB Software foto

Ieri mercoledì 22 gennaio 2020, in occasione della cerimonia di apertura dell’anno accademico 2019-2020 di ISIA Faenza che ha visto la partecipazione dell’architetto e design Paolo Deganello, due aziende faentine, ATL Group e MMB Software hanno premiato i progetti vincitori degli studenti dell’istituto universitario di alta formazione che avevano partecipato ai concorsi di idee da loro indetti.
In particolare sono stati proclamati i vincitori del concorso d’idee “Shape and Materials” promosso da ATL Group, per la progettazione di mobili imbottiti tra gli studenti del corso di Metodologia della progettazione II con Modellistica, II anno I livello, condotto dai Proff. Mauro Mami e Mirco Denicolò, e i vincitori del concorso d’idee per la creazione di arredi di illuminotecnica interni ed esterni per la nuova sede dell’azienda MMB software realizzati dagli studenti del corso di Metodologia della progettazione III, III anno I livello, condotto dal Prof. Franco Bertoni.

Le quattro borse di studio in palio per il concorso Shape and Material promosso da ATL Group, sono state assegnate rispettivamente a:
Nicola Versari – primo premio per il progetto Mysofà;
Giorgio Francesco Calvi – secondo premio per il progetto Virtual Shape;
Raffaele Rampino Junior – terzo premio ex aequo per il progetto Socialism;
Elisa Rana – terzo premio ex aequo per il progetto Sagitta.

Bruno Briganti, direttore dell’ufficio tecnico e ricerca/sviluppo di ATL Group ha dichiarato che “l’azienda valuta in maniera assolutamente positiva l’esperienza e il coinvolgimento al progetto Shape and Materials in quanto affronta tre tematiche per noi prioritarie.
Il primo ambito è quello della valorizzazione e dell’investimento sul design, tratto distintivo del made in Italy. Il secondo caratterizza e consolida una volta di più il forte radicamento e legame con il territorio faentino e, ultimo ma non meno importante, il continuo e costante investimento sui giovani talenti sul quale la nostra organizzazione è da tempo impegnata”.

A vincere la borsa di studio collegata al concorso d’idee per la sede di MMB Software è stata la coppia formata dalle studentesse Arianna Fabbri e Amelia Pioltelli con il progetto Into the Lightness. Due menzioni speciali per il progetto Ti illumino d’immenso di Susanna Baccarin, Elisa Guiducci, Agnese Rebecchi, Sofia Zaccarelli e per il progetto Alla luce dei fatti di Roberta Adele Brignone, Giulia Raczek, Teresa Serafini.

“MMB Software crede molto nelle potenzialità dei giovani e ritiene fondamentale dare loro nuove opportunità per fare esperienza e dare così il loro contributo” – sottolinea l’Amministratore delegato di MMB Software Omar Montanari –. “Per noi è un onore aver coinvolto l’istituto Isia di Faenza in questo progetto che ci vede ancora una volta parte attiva del tessuto locale. Ringraziamo Arianna Fabbri e Amelia Pioltelli per il loro bellissimo progetto Into the Lightness, risultato vincitore del concorso, e gli insegnanti che si sono dimostrati sempre disponibili e attenti”.

Andrea Brandolini dello studio faentino Livello Due, partner del progetto che ha progettato la nuova sede di MMB Software, aggiunge: “Coinvolgere e valorizzare le realtà del nostro territorio non solo è importante per lavorare in gruppo e così crescere, ma può essere utile anche per ottenere un’idea innovativa e di alto livello specialistico. Per questo abbiamo deciso di coinvolgere un’eccellenza del settore come l’ISIA di Faenza e mettere a disposizione degli studenti una borsa di studio. L’entusiasmante partecipazione dei ragazzi e la qualità dei loro progetti ci hanno confermato la bontà di questa scelta. Ringraziamo la scuola per aver condiviso la nostra filosofia di collaborazione e per aver contribuito professionalmente al concorso di idee, ma soprattutto ringraziamo gli studenti per aver partecipato con passione e competenza, auspicando quanto prima di ripetere questa esperienza”.

ISIA Faenza Design & Comunicazione è un’istituzione universitaria di primo piano nel mondo della creatività e della progettazione contemporanei che, fin dalla sua fondazione, opera nell’ambito dell’Alta Formazione del design di prodotto e del design della comunicazione. Grazie anche alla rinnovata governance di Giovanna Cassese e Marinella Paderni, sta sviluppando un dialogo sempre più serrato tra formazione, ricerca, produzione e valorizzazione della cultura del design in campo sociale e ambientale con una particolare attenzione al tema della ceramica contemporanea d’autore. www.isiafaenza.it