Quantcast

Covid e scuola: rilevati casi tra studenti e insegnanti a Brisighella e Solarolo

Più informazioni su

Continuano i casi di coronavirus individuati tra alunni e studenti frequentanti le scuole della provincia di Ravenna. Nei giorni scorsi, era stata disposta la chiusura cautelativa di una scuola di Cervia, per scongiurare la diffusione di un focolaio, dopo il rilevamento di una decina di casi. Questa volta, gli istituti colpiti sono a Brisighella e a Solarolo.

“Purtroppo è stato accertato un focolaio all’interno della scuola primaria Olindo Pazzi di Brisighella – ha dichiarato il sindaco Massimiliano Pederzoli, nel pomeriggio di ieri – collegato al caso di ieri (domenica per chi legge, n.d.r.) e che vede coinvolti alcuni alunni appartenenti alla stessa classe e le rispettive 2 insegnanti. Studenti e docenti sono in buone condizioni di salute, alcuni asintomatici, altri lievemente sintomatici. Auguriamo a tutti loro di riprendersi in fretta per tornare presto tra i banchi di scuola!”.

“In attesa dello screening conoscitivo, allargato ad ulteriori due classi e alle insegnanti che nei giorni scorsi hanno avuto contatti con la classe coinvolta, l’AUSL ha disposto la quarantena preventiva obbligatoria presso il proprio domicilio per tutte e tre le classi. In questo momento particolarmente delicato per la nostra comunità non abbassiamo la guardia e rispettiamo le norme di sicurezza in vigore”, invita il sindaco.

Anche Solarolo non è immune dai contagi che coinvolgono il mondo della scuola, anche se, a dire il vero, questo è il primo episodio che si rileva nelle classi del paesino faentino.

“Ci è stato comunicato un caso di positività di una insegnante di sostegno della scuola dell’infanzia del IC Bassi, che coinvolge due sezioni – ha spiegato il sindaco Stefano Briccolani a commento dei dati sui positivi nel paese relativi a domenica 25 ottobre -. A fronte di questo caso il dipartimento di igiene pubblica ha deciso di porre in quarantena precauzionale tutto il personale e gli alunni delle sezioni quarta e quinta della scuola materna, considerati contatti stretti. Nei prossimi giorni tutti verranno sottoposti ad un primo tampone di controllo”.

“Faccio i miei auguri a tutti consapevole delle difficoltà a cui vanno incontro le famiglie coinvolte”, ha chiuso il sindaco.

Più informazioni su