Quantcast

Campus di Ravenna, il 10 febbraio secondo appuntamento del ciclo di incontri “Europa, Cultura e Innovazione”

‘Nell’economia della conoscenza quale ruolo per ambiente, cultura e turismo’, è il titolo del secondo appuntamento del ciclo di incontri ‘Europa, Cultura e Innovazione’ in programma mercoledì 10 febbraio alle 17.30 su piattaforma Zoom.

La transizione ecologica sarà uno dei cardini del Recovery Fund. Nel contesto italiano e ancor di più in quello locale, l’intreccio virtuoso tra ambiente, turismo e cultura può costituire l’arma in più per il nostro Paese. A patto però di affrontare i temi in maniera nuova, uscendo dai luoghi comuni e dalle frasi fatte, per una reale e nuova consapevolezza ecologica, ma anche per un turismo culturale fruibile e non elitario.

Ad affrontare il tema saranno Mario Neve, docente del Dipartimento di Beni Culturali (Unibo), Alessia Mariotti, docente del Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita (Unibo), Luciano Donato Marino, fondatore di ETN-Education training network, Carol Galuzzi di TueKe e Massimiliano Venturelli, fondatore di Save Italian Beauty.

L’incontro sarà moderato da Michele Marchi, coordinatore della laurea in Società e culture del mediterraneo e curatore della rassegna, ed Elisa Bonaccorso di Fondazione Flaminia. La rassegna ‘Europa, Cultura e Innovazione’ mette a confronto esperti, docenti e professionisti del settore. Ogni appuntamento affronta un tema diverso legato ai cambiamenti innescati dall’emergenza Covid19 – Europa, cultura, ambiente, turismo, lavoro, Recovery fund – provando a sfruttare la crisi in atto come leva per il cambiamento.

È organizzata da Laboratorio Aperto Ravenna, Comune di Ravenna – Ravenna Tourism, ETN-Education Training Network, Cifla Centro per l’innovazione di Fondazione Flaminia, Dipartimento di Ben Culturali Università di Bologna Campus di Ravenna e Fondazione Giacomo Brodolini.

La partecipazione ai webinar è gratuita, ma con posti limitati per cui è gradita la prenotazione su www.laboratorioapertoravenna.it.