Quantcast

“The poetic heart”: presentato il libro per Piccoli Grandi Cuori di Santini, Bernabini e gli studenti del Morigia Perdisa

Più informazioni su

La poesia per Livia Santini significa “toccare il cuore”: nasce con questo intento il libro “The Poetic Heart” che la poetessa ravennate Livia Santini, da poco nominata Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, ha realizzato insieme agli studenti dell’Istituto Tecnico Morigia-Perdisa di Ravenna indirizzo Grafica e Comunicazione. Il volume, presentato questa mattina in conferenza stampa presso la l’istituto scolastico, contiene una raccolta di poesie della Santini arricchita dalle fotografie di Andrea Bernabini, noto per il videomapping sui monumenti Unesco della città di Ravenna. Il progetto grafico e l’impaginazione sono realizzati in collaborazione con gli studenti della classe 4B grafica dell’Istituto Morigia Perdisa di Ravenna, dove Livia insegna inglese ed è referente per il Cyberbullismo. Il libro è stato autoprodotto: il ricavato di vendita sarà interamente devoluto all’Associazione Piccoli Grandi Cuori con la quale Livia Santini collabora da tantissimi anni, attraverso iniziative dall’elevato spessore culturale quali “Rianimazione letteraria di poesia intensiva”, “Invasione poetica”, Un mare di solidarietà”.  

poetic herat

“Ci sono due cose che amo particolarmente: la scuola e la poesia –  afferma Livia Santini. Quando entrambe coincidono, è una festa. Lo scopo è quello nobile di aiutare l’Associazione Piccoli Grandi Cuori a colorare il reparto e gli ambulatori del Padiglione 23 dell’Ospedale S. Orsola, a Bologna. Perchè questo fa la mia poesia da almeno 20 anni: raccogliere fondi per l’Associazione che si occupa di bambini e adulti con problemi cardiaci”.

“Con Livia – sottolinea Paola Montanari, presidente dell’associazione, abbiamo costruito una forte relazione, che ha portato a tantissime collaborazioni e iniziative benefiche. Livia è una persona speciale e come lei ce ne sono tante all’interno della associazione: rappresenta “il volontario ideale” e con le sue bellissime poesie e iniziative che per noi sono state fondamentali”.

Lo scorso anno Livia Santini insieme a Piccoli Grandi Cuori ha organizzato “Un mare di solidarietà”, la rassegna benefica che – grazie al lavoro e alla partecipazione volontaria di artisti ed esercenti dei Lidi ravennati e con il Patrocinio della Regione Emilia-Romagna e dell’Assessorato al Turismo del Comune di Ravenna – ha raccolto donazioni destinate al Padiglione 23 per la Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica ed Età Evolutiva del Policlinico di Sant’Orsola e a sostegno dei nuovi servizi di ‘caring’ istituiti dall’associazione durante l’emergenza sanitaria a favore di pazienti, operatori e sanitari del padiglione Covid. La rassegna, che sarà ripetuta anche quest’anno, ha ospitato concerti all’alba e scrittori e ha permesso di contribuire all’acquisto di uno strumento di precisione già in uso nel reparto di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica e dell’età Evolutiva del Policlinico di Sant’Orsola a Bologna. 

Andrea Bernabini, che non è potuto essere presente di persona, ha però fatto pervenire il suo messaggio: “Cari studenti e studentesse,  Cari Docenti e Caro Dirigente, un impegno inderogabile dell’ultima ora non mi consente di essere presente ma ci tengo a farvi arrivare le mie parole piu sincere. Far parte di questo progetto, da un lato mi ha fatto ripensare ai banchi di scuola con la nostalgia dell’atmosfera che ora state vivendo  e dall’altro mi ha reso orgoglioso di poter prestare le mie fotografie a un gesto così generoso come quello di aiutare dei ragazzi e ragazze con problemi cardiaci. Fa onore agli alunni aver messo impegno e costanza, ai docenti coinvolti e alla dirigenza avere tale avuto la sensibilità di intraprendere tutto questo percorso nonostante le difficoltà del covid e quindi del momento. L’arte è cura e dunque spero che poesia, fotografie e il vostro lavoro, possano alleviare le difficoltà di chi è in ospedale e aiutare l’Associazione che grazie a Livia ho già sostenuto tante volte e altrettante sosterrò”

Oltre alla presentazione del libro, oggi al Perdisa sono stati illustrati anche diversi portati avanti durante l’anno scolastico riguardanti buone pratiche adottate e alcuni concorsi in cui gli alunni della scuola hanno raggiunto risultati ragguardevoli:

-Con il video “Costituzione sostantivo Femminile”, l’Istituto Tecnico “Morigia Perdisa” di
Ravenna è uno dei vincitori del concorso “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola –
Lezioni di costituzione” indetto dalla Camera dei Deputati in collaborazione con il Senato
della Repubblica e il Ministero dell’Istruzione.“Questo concorso – spiega uno dei docenti coinvolti – ha rappresentato una grande
occasione per avvicinare i nostri giovani alla Costituzione e scoprire le radici del territorio
in cui vivono raccontando le storie delle sue figlie. L’ambizioso scopo del breve video
“Costituzione sostantivo Femminile” è quello di riflettere sul difficile momento di passaggio
tra il Fascismo e l’affermazione della Repubblica, ricordare il ruolo delle donne che hanno
lottato per i principi approvati nella nostra Costituzione.

Durante l’anno scolastico 2019/20
gli studenti della classe 5A indirizzo Grafica e Comunicazione dell’Istituto Tecnico “Morigia
Perdisa”, coordinati dai Docenti Penazzi, Togni, Capodieci, hanno infatti ricostruito,
attraverso la storia delle donne locali, il cammino dell’Italia verso la libertà”.
Il video vincitore del concorso è il racconto audiovisivo di un incontro tra gli studenti e
Laura Orlandini dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea della
Provincia di Ravenna. Gli alunni hanno selezionato estratti audio dell’esperta, utilizzandola
come voce narrante. Il racconto è stato poi contestualizzato e approfondito tramite l’uso di
info grafiche, foto e filmati dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Archivio Storico
Istituto Luce. Il progetto è stato finalizzato durante il primo lockdown con grande coesione
e impegno collettivo.

-Sara Lazzari alunna della 3B Grafica, per il terzo posto conquistato alla gara internazionale di nuoto sincronizzato “Athletes with Disabilities” World Artistic Swim Day.

-Dante in chatbot, sul podio Samira Galeotti e Elena Andrini di 3A GRAFICA

-Percorso PCTO (alternanza scuola lavoro) Classi quarte di grafica e cioè 4A 4B 4C: hanno elaborato il logo per RSE Radio web, le trasmissioni radiofoniche denominate “Ora buca” con musiche, dialoghi e scelta degli argomenti

– Mattia Bissi di 4 B grafica, ha partecipato alla prima Gara  Nazionale di Grafica e Comunicazione tenutasi a Bologna il 20 e 21 maggio

-progetto per le classi prime in entrata a settembre: sono stati donati oltre 200 copie del libro CuoriConnessi in modo che i gli studenti, spiega la Santini,  “siano subito sensibili e formati sul tema del bullismo e cyberbullismo affinché siano cittadini più consapevoli e rispettosi (in allegato la lettera del manager Unieuro) che sancisce questa collaborazione che auspichiamo continui in futuro”

L’ASSOCIAZIONE PICCOLI GRANDI CUORI

“Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età” rappresenta il goal numero 3 dei 17 Obiettivi per lo sviluppo sostenibile individuati con l’Agenda 2030 sottoscritta dai 193 Paesi membri dell’ONU. Assicurare la salute è anche l’obiettivo principale di Piccoli Grandi Cuori Odv, che da 24 anni sostiene i cardiopatici congeniti curati presso le Unità Operative di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica e dell’età Evolutiva del Policlinico di Sant’Orsola a Bologna, punto di riferimento ed eccellenza sanitaria a livello internazionale.

L’associazione accoglie i pazienti, soprattutto i bambini, offrendo alloggio alle famiglie durante il periodo del ricovero, presso la Casa di Accoglienza ‘Polo dei Cuori’, mettendo a disposizione un’assistente sociale dedicata e dando supporto psicologico. Promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle cardiopatie congenite donando borse di studio a disposizione del Reparto. Eroga interventi sociosanitari nell’ambito del programma di accoglienza internazionale in accordo con il Policlinico. Organizza corsi di formazione per volontari e ogni anno il 14 febbraio celebra la Giornata Mondiale delle cardiopatie Congenite, con diverse iniziative di sensibilizzazione anche rispetto al tema della rianimazione cardiopolmonare e della defibrillazione precoce.

L’associazione è fatta di soci, volontari, di tante famiglie e delle loro storie di coraggio e di speranza. La missione, per il futuro prossimo, è quella di lavorare intensamente sul tema dei diritti di queste persone, in particolare dei GUCH (Grown Up With Congenital Heart Defects) e che crescendo incontrano alcune difficoltà rispetto al loro vissuto quotidiano.  Importantissimo il servizio di ginecologia per le pazienti GUCH, e di diagnosi prenatale dedicato alle donne che desiderano una gravidanza, in collaborazione con la neonatologia e  con la mediazione delle psicologhe. 

www.piccoligrandicuori.it 

 

Più informazioni su