Quantcast

Regione Emilia-Romagna, nuove norme per i concorsi

Concorsi per professionalità e fabbisogni occupazionali e non più in base al turn over. Graduatorie che durano due anni. Commissioni con minimo tre componenti e in ogni caso in numero dispari. Via libera a concorsi con preselezioni e prove digitali a distanza.

Disco verde della commissione Bilancio, affari generali e istituzionali, presieduta da Massimiliano Pompignoli, al “Regolamento regionale in materia di accesso all’impiego regionale”, che aggiorna le norme regionali in materia concorsuale alla luce delle norme nazionali, in primo luogo le riforme Madia e Brunetta.

Il provvedimento è stato presentato oggi dall’assessore Paolo Calvano, che ha ricordato come “con questo adeguamento legislativo la Regione recepisce le norme nazionali, predisponendosi a darne attuazione già dalle prossime selezioni concorsuali”.