Una pianta di limone Meyer in regalo al nuovo giardino dell’Ic “Don Stefano Casadio” di Cotignola  

Dopo le prime piantumazioni di fragole ed erbe aromatiche avvenute nelle settimane scorse, oggi, 5 aprile, al nuovo giardino dell’Ic “Don Stefano Casadio” di Cotignola è arrivata in dono una magnifica pianta di Limone Meyer. La pianta ci è stata gentilmente offerta da SAVINI VIVAI di Savini Stefano che sta collaborando con l’Istituto Comprensivo per la piantumazione di ortaggi e piante aromatiche nei giardini e nelle fioriere dei vari plessi.Stamattina, Stefano Savini, insieme al Dirigente Scolastico, Paolo Taroni, e ad alcuni alunni della scuola Secondaria, hanno piantato il limone nel giardino della scuola.

“Si ringrazia Savini per la sua costante collaborazione – scrivono dalla scuola – e i suoi utili consigli nella gestione e realizzazione di zone verdi dei nostri plessi, in particolare per la scuola secondaria di primo grado. Nel giardino di tale plesso sono state collocate ormai quasi tutte le attrezzature da esterno, sedie e panche in plastica riciclata e disposte le fioriere per l’organizzazione didattica legata alla semina di prodotti d’orto”.

Una pianta di limone Meyer in regalo al nuovo giardino dell’Ic

Mercoledì scorso un piccolo gruppo di alunni, a piedi, si è recato presso il Vivaio per scegliere le piante aromatiche da piantare nelle fioriere. Sabato mattina, altri alunni, le hanno piantate dopo aver preparato il terreno. Tutte queste attività rientrano nel progetto “ Nel nostro giardino il mondo”, progetto che mira a realizzare attività outdoor e a calare la realtà educativa didattica nel giardino della scuola, fuori dall’aula, all’aria aperta con lo scopo di responsabilizzare e consolidare l’autonomia dell’alunno di fronte ad un contesto diverso da quello dell’aula rendendolo protagonista delle proprie scoperte.

Le docenti di scienze e tecnologia stanno realizzando tali attività anche in relazione ad un percorso sulla sostenibilità della scuola iniziato lo scorso anno cercando di coinvolgere tutte le classi del plesso consolidando la raccolta differenziata nelle classi, organizzando la realizzazione appunto di zone verdi e relativi sistemi di irrigazione e progettando attività sul risparmio energetico.

Tutto questo è possibile quotidianamente grazie alla collaborazione e al lavoro di squadra di tutto il personale della scuola, dal dirigente scolastico, ai docenti, agli alunni, ai collaboratori scolastici e al personale amministrativo per la gestione degli ordini e del materiale richiesto.