Quantcast

L’istituto Faenza–San Rocco tra le scuole vincitrici del concorso nazionale “Celebrazioni per i 50 anni delle Regioni”

L’I.C. “Faenza – San Rocco con il plesso “Martiri di Cefalonia”,  figura  tra le sessanta scuole italiane vincitrici del Concorso nazionale “Celebrazioni per i 50 anni delle Regioni – Anno scolastico 2020-2021”,  indetto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per gli Affari Regionali e le Autonomie in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, volto a valorizzare la storia e lo sviluppo della propria Regione.

Il riconoscimento, ottenuto grazie a un elaborato multimediale realizzato con la tecnica della “realtà aumentata”, premia l’impegno profuso da anni dall’Istituto faentino nel promuovere iniziative didattiche nell’ambito della conoscenza delle peculiarità territoriali della regione Emilia – Romagna, dei suoi beni artistici e culturali, dei quali bisogna essere fieri.

Nella motivazione del premio il Ministro Maria Stella Gelmini pone l’accento sulla capacità della scuola di coinvolgere gli alunni, anche attraverso l’impegno del corpo docente, in iniziative di rilievo, pur a fronte delle difficoltà organizzative del percorso scolastico legate all’emergenza da COVID-19.

Un particolare ringraziamento viene espresso da parte della Dirigente, Marisa Tronconi, alle docenti Francesca Montanari, Elisabetta Ravetta e Michela Dal Borgo, che hanno condotto gli alunni della ex cl.5^ A non solo a questa vittoria ma anche a quella del concorso “Scuola Digitale” con la realizzazione di un giornalino di classe digitale utilizzato, durante la pandemia, a mantenere viva la socialità della classe e a promuovere la cittadinanza attiva.

La ex classe 5^ A, unitamente alle docenti, con l’approvazione della Dirigente, ha deciso in un ideale passaggio, avvenuto ieri e formalizzato in una cerimonia scolastica, di consegnare il premio di 3000 € del concorso “I 50 anni delle Regioni” al plesso “Martiri di Cefalonia” e la stampante 3D, frutto del concorso “Scuola Digitale”, al plesso di scuola sec. 1° “Bendandi”.