Quantcast

Trecento motociclisti da tutta Italia a Faenza per il “Lazzoduro”

Più informazioni su

Sarà la cornice di piazza del Popolo ad accogliere oggi, venerdì 24 settembre, i centauri che da tutta Italia si sono dati appuntamento per il ‘Lazzoduro’, endurance amatissimo dagli appassionati delle ‘due ruote’ che, dopo aver pernottato nella città manfreda, prenderanno il via alla volta di Riccione attraverso i meravigliosi scenari della Romagna.

Per la prima volta nella sua storia, dopo tanti anni, la manifestazione esce dai confini della Lombardia, terra dove è nata, e gli organizzatori, innamorati delle nostre colline, dei nostri paesaggi e dallo stato delle strade del percorso, hanno deciso di svolgerla in Romagna con partenza proprio da Faenza.

Così, questo pomeriggio, venerdì 24 settembre, in piazza del Popolo, sin dalle 16.30, i trecento motociclisti attesi si ritroveranno nella cornice di piazza del Popolo dove sarà consegnato loro il road-book e spiegato il percorso che prevede la partenza, il sabato mattina dal parcheggio del centro Marconi nei pressi del Mi.Ami Caffè. Arrivo in serata, dopo circa 650 chilometri attraverso passi e valichi dell’Appennino, a Riccione.

L’evento motociclistico che prende il nome dal primo ‘duro’ tracciato a forma di lazo, per l’appunto ‘Lazzoduro’, è una manifestazione organizzata dal ‘Moto Velo Club 1922 Lecco’ e che si svolge sotto l’egida della FMI, la Federazione italiana di motociclismo, non è una gara nel vero senso della parola perché non vede avversari contrapporsi. I partecipanti infatti possono affrontare il giro in autonomia seguendo il proprio passo più congeniale e le istruzioni del road-book, l’elenco dei punti di passaggio, e la cartina generale che vengono consegnati.  Inoltre i motociclisti non sono obbligati a completare l’intero itinerario ma possono effettuare dei ‘tagli’ del percorso indicati anche questi sul road-book per raggiungere l’arrivo.

Più informazioni su