Libri, la Romagna in cucina sotto lo sguardo ironico del ravennate Emiliano Biondelli

Successo internazionale per il volume “The Red Book of cooking” realizzato grazie anche al sostegno dell’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Ravenna

Più informazioni su

Il ‘paesaggio gastronomico’ romagnolo e il suo profondo legame con Garibaldi e le Società di mutuo soccorso del XIX° secolo sono al centro di “The Red Book of cooking”, libro fotografico progettato da NASTYNASTY©, pubblicato dal progetto editoriale blisterZine e contenente le fotografie del ravennate Emiliano Biondelli.

Il volume è stato presentato per la prima volta al PS1 a New York durante l’Art Book Fair edizione 2014 e a Parigi durante OFFPRINT PARIS, ed ha suscitato un’inaspettata curiosità nei confronti di una terra talvolta sconosciuta all’estero eppure ricca di potenziale e punti di interesse. Uscito in una tiratura limitata, ne sono state vendute quasi tutte le copie pubblicate, tra New York, Parigi, Milano. E’ stato richiesto anche dalla Tate di Londra.

La pubblicazione è stata possibile grazie al sostegno di Comune di Ravenna – assessorato alle Politiche giovanili, Casa Matha, Museo del Risorgimento di Ravenna, Endas provinciale di Ravenna.

Lo stesso Biondelli ha fatto questa mattina omaggio di una copia all’assessora alle Politiche giovanili Valentina Morigi. “Abbiamo sostenuto questa pubblicazione – ha commentato Morigi – nell’ambito delle diverse e numerose iniziative che l’assessorato mette continuativamente in campo in favore dei giovani artisti di Ravenna. Per noi rappresenta un grande orgoglio il fatto che attraverso questo libro la Romagna abbia fatto il giro del mondo e che il lavoro di Emiliano abbia riscosso un tale successo. Per la prossima primavera abbiamo intenzione di presentare il materiale fotografico e il volume anche a Ravenna. In questi anni Emiliano e altri giovani talenti sono cresciuti nel loro percorso anche grazie alle collaborazioni con il Comune; e noi siamo cresciuti con loro, individuando nuovi strumenti per accompagnare lo sviluppo delle loro capacità”.

Il libro, con testi in inglese e in italiano, presenta una serie di fotografie accompagnate da ricette (molte delle quali basate sulla cacciagione) appartenenti alla tradizione e redatte grazie alla consulenza dello chef Pierpaolo Spadoni. Le fotografie selezionate non sono state eseguite nel canonico stile dello “still life” come di solito accade nei libri di ricette mainstream, ma con l’utilizzo della luce ambiente dei locali e cercando di fornire un’immagine cruda e ironicamente rude della Romagna, delle sue tradizioni e della sua gente. All’interno del libro si trova anche il testo introduttivo di Giovanni Fanti, che ha seguito il progetto sin dall’inizio.

Più informazioni su