Ravenna Host Lions Clubs e Ravenna Dante Alighieri: 1.000 euro per l’Associazione Diabetici

Giornata mondiale del diabete il 14 novembre con presidio in Piazza XX Settembre per prova gratuita della glicemia

Più informazioni su

“Lotta al Diabete” e solidarietà verso i bambini diabetici ravennati è stato il tema dell’intermeeting di lunedì 11 novembre, presso il Ristorante Marchesini, tra i Lions Club “Ravenna Host” e “Ravenna Dante Alighieri”, al quale hanno partecipato oltre 90 soci ed ospiti e che ha avuto quali relatori il Lion dottor Francesco Cannatà, socio del “Ravenna Host” e già Direttore dell’Unità Operativa di Diabetologia AUSL Ravenna, e il dottor Paolo Di Bartolo, attuale Direttore dell’Unità Operativa di Diabetologia AUSL Romagna.

 

Il dottor Cannatà ha raccontato la storia della diabetologia, fin dal lontano 1500 a.C., attraverso la presentazione delle importanti scoperte ad esit o della ricerca scientifica, come l’insulina (ad opera dei ricercatori canadesi Banting e Best). Ha poi descritto la storia della diabe tologia a Ravenna, dove il professor Angelo Bendandi (già socio del Lions “Ravenna Host” e padre di Gianni, attuale Presidente del Club) nel 1971 fondò il centro antidiabetico . Un precursore rispetto al riconoscimento ufficiale della D iabetologia che avvenne, con una legge, solo nel 1983 , nominando responsabile il giovane Francesco Cannatà. Il dottor Di Bartolo ha presentat o la situazione attuale della diabetologia e la diffusione della malattia.

 

Nel mondo il diabete è strettamente legato alla disponibilità di cibo; nel 2014 vi erano circa 390 milioni di ammalati e si stima che nel 2035 il nume ro crescerà a circa 620 milioni. Inoltre, ogni 7 secondi una persona muore nel mondo a causa del diabete. In Italia, attualmente, il 12% della spesa sanitaria è legata alla lotta al diabete. Le persone anziane colpite sono in aumento, in particolare le donne. Nella nostra r egione gli am malati sono circa 69 migliaia, di cui circa 27 mila in provincia di Ravenna, con un aumento del 6, 6% negli ultimi 5 anni. In Romagna vi sono oltre 200 bambini ammalati, alcuni dei quali bisognosi di contributi esterni per le medicine e le terapie necessari e. Di Bartolo ha poi parlato delle nuove tecnologie per combattere il diabete di tipo 1 e dell’importanza della prevenzione per il diabete di tipo 2, focalizzata su un corretto stile di vita nell’alimentazione e nella necessità di movimento fisico.

 

Durante la serata sono stati raccolti 1.000 E uro che sono stati donati all’Associazione Diabetici Ravennate per aiuto ai bambini diabetici bisognosi. “Ringrazio i Lions Clubs ravennati per la solidarietà ed il grande sostegno da loro dato all’Associazione Diabeti ci Ravennate sin dalla sua costituzione nel 1986” – ha proseguito il dott or Dante Maioli, Presidente dell’Associazione Diabetici Ravennate – “ e sono lieto che i Lions Clubs ravennati partecipino anche quest’anno, insieme a noi e agli amici della Croce Ross a Italiana , all’evento informativo a favore della cittadinanza ravennate che si terrà in Piazza XX Settembre (Piazza dell’Aquila) , in occasione della Giornata Mondiale del Diabete , sabato 14 novembre dalle ore 9 alle ore 12,30 e dalle ore 15 alle ore 18 e domenica 15 dalle ore 9 alle ore 12,30 , con possibilità di effettuare lo screening test per la rilevazione della glicemia.” Gianni Bendandi (Presidente del Lions Host), Alessandro Emiliani (Presidente del Lions Dante Alighieri) e Andrea Franchi ( Presidente della 1° Circoscrizione Lions , zona B) – ritratti nella foto insieme ai due relatori Francesco Cannatà e Pao lo Di Bartolo, a Massimo Cavallone, Commissario provinciale della Croce Ross a Italiana e ad Andrea Ricci, cerimoniere dell’Host) – hanno poi informato che il sostegno dei Lions Clubs ravennati all’Associazione Diabetici Ravennate proseguirà con la “ Giornata del Sorriso” di domenica 15 maggio 2016 a Mirabilandia – organizzata dal Lions Host con la generosa collaborazione di Mirabilandia – , nella quale i bambini diabetici romagnoli parteciperanno gratuitamente ad una giornata di giochi e di festa nel Parco, unitamente a tutti i Soci ed ospiti dei Lions Clubs, che usufruiranno di un ingresso a prezzo agevolato.

Più informazioni su