Farini Social Week: chiamata pubblica per creativi della città e associazioni del territorio

Dal 4 al 13 ottobre il Quartiere Farini si animerà di iniziative, eventi, concerti, laboratori e tanto altro in occasione della terza edizione di Farini Social Week.

Si tratta di una rassegna che nasce con l’idea di valorizzare il quartiere, tra la Rocca e il MAR, tra la stazione e Via Diaz, con una serie di iniziative in diversi luoghi pubblici, al fine di conoscerli e farli conoscere meglio.

Ma non è solo questo l’obiettivo: l’idea alla base della settimana è che siano gli stessi cittadini ad attivarsi per pensare e realizzare il piccolo festival, poiché lo spirito stesso dell’iniziativa risiede nella cittadinanza attiva.
Per esempio l’anno scorso un gruppo di vicini di casa ha realizzato un pomeriggio di giardinaggio civico per le aiuole della loro strada, alcuni negozianti hanno organizzato iniziative pubbliche nei loro esercizi, diverse associazioni hanno promosso iniziative ai Gardini Speyer, che sono anche stati sede di una nuova manifestazione sportiva, Sportingarden, promossa in collaborazione con il Coni.

Proponici un luogo/proponici un’idea: ecco l’appello lanciato dagli operatori di CittAttiva Andrea Caccìa ed Eleonora Ricci.

Proponici un luogo è per chi vuole indicare luoghi di particolare interesse, pubblici o privati, dove realizzare iniziative. Per esempio un piccolo concertino potrebbe essere ospitato dentro un giardino privato oppure un aperitivo a tema organizzato in una strada. Due anni fa siamo entrati nella sede della Polizia Municipale per visitare in particolare i resti di Santo Stefano degli Ulivi.

Proponici un’idea è per chi (singole persone, gruppi, associazioni, aziende) vuole realizzare insieme una iniziativa aperta al pubblico. Negli scorsi anni si è trattato di concerti, mostre, pranzi conviviali, animazioni per bambini, pedalate con letture animate, visite guidate ai dintorni, momenti di cura di aiuole o spazi pubblici.

Per aderire scrivere a cittattiva@comune.ra.it oppure incontrare gli operatori chiamando il 342/9080614 (Andrea Caccìa).