Nell’ultima puntata di Romagnoli Dop Paolo Cevoli celebra il ‘professionista del divertimento’

Con grande successo si conclude “Romagnoli Dop” la web serie di Paolo Cevoli andata in onda sui canali social dell’artista. Per l’ultima puntata il comico sceglie di celebrare una delle più famose caratteristiche dei romagnoli: la loro indiscutibile capacità di essere assoluti professionisti del divertimento!

In fatto di divertimento, la Romagna vanta un curriculum unico: la Riviera detiene la più alta concentrazione di parchi divertimento d’Europa (acquatici e non), su 110 km di costa si trovano decine di chiringuito e tantissimi locali da ballo sul mare, in particolare di liscio che rappresenta un vero e proprio culto con oltre 100 orchestre professioniste e 100 semiprofessioniste, oltre a 50 circoli e balere attive. Inoltre, la Romagna è la terra dove si è svolta la prima partita di beach volley in Italia negli anni ‘80. Di fondamentale importanza La Notte Rosa, riconosciuta come il Capodanno dell’Estate Italiana, che coinvolge tutte le località della riviera e dell’entroterra. Giunta quest’anno alla 14ª edizione, La Notte Rosa conta ogni anno oltre 2,5 milioni di persone.

Nel corso dell’ultima puntata intervengono Giuseppe Giacobazzi, Duilio Pizzocchi, Andrea Mingardi e Gianni Morandi che insieme a Paolo intona il ritornello di “Romagna Mia”, vero e proprio inno della Romagna.

«Il divertimento non è mai fine a se stesso perché noi siamo professionisti del divertimento – spiega Paolo Cevoli – In spiaggia c’è di tutto, dal wifi a quelli che ti fanno i massaggi, pedalò, i paracadute, windsurf, serf, Kite, sup e tantissimo altro. Uno dei divertimenti tipici della Romagna che resiste nel tempo è la motonave dove si mangia e si balla. E poi c’è anche la tradizione musicale del ballo liscio che ancora oggi è ballatissimo».