Cervia, il 18 settembre la “cena sociale” dei 450 soci dell’associazione culturale Casa delle aie

Nella serata di mercoledì 18 settembre, alla Casa delle Aie è in programma la “cena sociale” dell’Associazione Culturale Casa delle Aie Cervia. Sarà l’occasione per parlare anche delle iniziative culturali e sociali dell’associazione. Dopo oltre 10 anni di intensa attività, la cena sociale costituisce la consuetudine di un incontro con gli associati, in un tradizionale momento conviviale, prima della ripresa delle attività sociali e dell’ampio programma di iniziative culturali del periodo autunno 2019, inverno e primavera 2020. Sono attualmente oltre 450 i soci dell’associazione. Questo  conferma che l’associazione rappresenta oggi una delle maggiori realtà di aggregazione sociale e culturale di Cervia.

La cena sarà gratuita per i soci. Per gli accompagnatori non soci è previsto il pagamento di  una quota di € 25 (INFO 338 3791838). Il ritrovo con gli associati è a partire dalle ore 19,00. Il ritrovo conviviale, costituirà anche l’occasione per il rinnovo dell’adesione per il 2019 all’’associazione con il versamento della quota sociale di € 40. Sulle quote sociali si basa gran parte dell’autofinanziamento dell’associazione. L’inizio effettivo della cena è previsto alle ore 20,15. Il menù della serata è particolarmente invitante. Prevede infatti: primi piatti: pasta e fagioli, tagliatelle, cappelletti; secondo piatto coppa e salsiccia ai ferri; contorni: patate al forno ed erbette; dolce:ciambella e crostata, ed inoltre piadina romagnola, acqua, vino della casa e caffè.

Allieterà la serata il gruppo “Senza Vergogna”. La cena sociale è promossa in collaborazione con la gestione del ristorante che fa capo ai fratelli Battistini. La collaborazione attiva, tra associazione e gestione delle Aie, consente anche per la prossima stagione sociale 2019-2020 la realizzazione di importanti iniziative quali i “Laboratori di cucina romagnola e i “Laboratori del pane”. Le iniziative coinvolgono le scuole primarie di Cervia, l’Istituto Alberghiero (IPSEOA) Tonino Guerra  ed altre realtà scolastiche ospiti di Cervia. I “laboratori didattici” sono coordinati da Miriam Montesi e Mario Stella, con la collaborazione di Marina Rosetti ed Alfio Troncossi.

La collaborazione con la gestione del ristorante riguarda anche i tradizionali appuntamenti” dei “Venerdì del Teatrino della Casa delle Aie”: 18 eventi nell’arco della stagione 2019-2020 che inizieranno a partire dal 22 novembre 2019 e termineranno il 3 aprile 2019 e si svolgeranno alle ore 21 nel Teatrino della Casa delle AIE, che ha una capienza di un centinaio di posti.. L’ingresso alle iniziative è libero e gratuito.

Sono anche previste altre tre cene conviviali per gli associati: una il 12 dicembre, una il 25 febbraio ed una il 2 aprile 2020.

Il calendario degli eventi culturali è già stato definito da tempo e comprende oltre a serate culturali e incontri con gli autori, anche iniziative musicali, commedie dialettali, iniziative dedicate alla storia, alle tradizioni, all’archeologia e beni culturali,  ai grandi personaggi di Cervia e della Romagna, enogastronomia, serate dedicate a un mix di aneddoti e racconti romagnoli e musica e le tradizionali iniziative di marzo per le donne e per Lom a merz. Non mancheranno quindi i motivi di interesse in un ampio calendario di incontri ed iniziative.

 

Sui programmi di attività culturali 2019-2020 verrà data informazione con specifici comunicati.

 

Iniziative importanti si sono svolte di recente con grande successo nel mese di settembre in occasione di Sapore di sale 2019, con l’organizzazione da parte dell’Associazione Culturale Casa delle Aie di un laboratorio denominato “Sapore di pane e di pasta fresca”.

 

Importanti sono state le iniziative gestite durante l’estate 2019 all’interno di “Borgomarina Vetrina di Romagna”, dei Venerdì della Stella Maris, di “Aghi di Pino” di Pinarella, le “Passeggiate ecologiche in pineta”, i “Concerti in pineta” e le visite guidate all’Orto Botanico dei Frutti dimenticati.

 

Dal 2013 è stato realizzato il grande progetto: l’Orto botanico dei frutti dimenticati, su un’area di mq. 1200 in prossimità delle Aie, con la messa a dimora di 40 piante.

Il 2019 ha segnato il consolidamento di questa esperienza, che ha finalità culturali e turistiche.

 

Non mancano quindi elementi di interesse all’interno del programma dell’Associazione Culturale Casa delle Aie che verranno presentati ai soci nella Cena sociale del 18 settembre.

 

Cervia,  13 settembre 2019                                 Comunicato a cura di Renato Lombardi