Quantcast

Bagnacavallo. Il 31 ottobre chiude il Parco delle Cappuccine. Riaprirà a primavera

Si avvia a conclusione l’intensa stagione di apertura del Parco delle Cappuccine, spazio verde nel cuore di Bagnacavallo fruibile grazie a un patto di collaborazione sottoscritto dal Comune e da associazioni e cittadini.
Nel corso di questi sei mesi, dalla primavera all’autunno, il parco è stato frequentato da famiglie e anziani, studenti e gruppi di cittadini. Ha ospitato eventi per bambini e adulti e il significativo momento dell’inaugurazione del Monumento al Cadere, intervento urbano promosso dal Comune e curato dall’artista bagnacavallese Stefania Galegati per rendere omaggio al grande pioppo bianco abbattuto nel parco da una tempesta di vento nel marzo scorso.
Si è inoltre svolta al suo interno la rassegna estiva Bagnacavallo al cinema, curata dal Cinecircolo Fuoriquadro per il Comune nei mesi di giugno, luglio e agosto.
Il Parco sarà aperto dai volontari fino al 31 ottobre, dalle 9.30 alle 17.30 dal lunedì al venerdì. Riaprirà poi nella primavera 2020.
Il patto è stato sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, HumuSapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente, ai quali si sono aggiunti operatori e ospiti della residenza Casa Sintoni di Bagnacavallo.
Gli interessati a collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del Parco delle Cappuccine possono contattare l’Ufficio Cultura, Comunicazione e Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.
Il Parco delle Cappuccine è in via Berti 6.