GiovinBacco 2019. Tutti i vini slow e quotidiani che trovate in Piazza Kennedy a Ravenna dal 25 al 27 ottobre

Tornano anche nel 2019 a GiovinBacco in Piazza (dal 25 al 27 ottobre) i vini italiani Slow Wine – i vini con la chiocciolina – segnalati dalla Guida Slow Wine (quella 2019-2020 edita da Slow Food e appena presentata a Montecatini Terme). Sono vini ottimi, che oltre ad avere una qualità organolettica eccellente, riescono a condensare nel bicchiere caratteri legati a territorio, storia e ambiente. Il Vino Slow risponde anche al criterio del buon rapporto tra la qualità e il prezzo, tenuto conto di quando e dove è stato prodotto.

Accanto ai “vini slow” quest’anno in Piazza Kennedy c’è anche una selezione dei “vini quotidiani” sempre a cura di Slow Food: vino di qualità ad un ottimo prezzo.

Questi vini sono suddivisi in tre sezioni, vini del Nord Italia, vini del Centro Italia e vini del Sud Italia.

I VINI “SLOW” DEL NORD ITALIA (2 tagliandi per assaggio)

Alto Adige – Glassierhof Stefan Vaja – Lagrein Riserva 2016

Friuli – Edi Keber – Collio Bianco 2017

Liguria – Terre Bianche – Rossese di Dolceacqua 2018

Lombardia – Calatroni – Pinot 64 Brut Pinot Nero 2015

Lombardia – Vini Aurora – Offida Rosso 2016

Piemonte – La Colombera – Colli Tortonesi Timorasso Derthona 2017

Trentino – Maso Grener – Nosiola Vigneti delle Dolomiti IGT 2018

Trentino – Cantina Martinelli – Teroldego Maso Chini 2016

Valle d’Aosta – Vini La Vrille – Mercato Secco Millesimo 2017

Veneto – La Capuccina – Soave Monte Stella 2018

I VINI “QUOTIDIANI” DEL NORD ITALIA (1 tagliando per assaggio)

Alto Adige – Cantina Tramin – T Bianco 2018

Friuli – A. Agricola Stroppolatini – FCO Friulano 2016

Piemonte – Filippo Gallino – Barbera d’Alba 2017

Piemonte – Adriano Marco e Vittorio – Langhe Nebbiolo 2018

Valle d’Aosta – Grosjean Vins – Gamay 2018

Veneto – Mongarda – Col Fondo

Veneto – Fratelli Tedeschi – Valpolicella Lucchine 2018

I VINI “SLOW” DEL CENTRO ITALIA

(2 tagliandi per assaggio)

Emilia-Romagna – Paltrinieri – Lambrusco di Sorbara Radice 2018

Emilia-Romagna – Gallegati – Romagna Albana Corallo Giallo 2018

Emilia-Romagna – Gradizzolo Ognibene – Bersot Pignoletto sui Lieviti 2018

Marche – Le Caniette – Piceno Superiore Morellone 2015

Marche – Barone Pizzini – Verdicchio dei Castelli di Jesi Dominè Chiesa del Pozzo 2018

Toscana – Collemattoni – Brunello di Montalcino 2014

Umbria – Adanti – Montefalco Rosso Riserva

I VINI “QUOTIDIANI” DEL CENTRO ITALIA

(1 tagliando per assaggio)

Abruzzo – Fonte Fico – Fossimatto Cerasuolo d’Abruzzo Superiore 2018

Emilia-Romagna – Francesconi – Rosso Sangiovese 2018

Emilia-Romagna – Ca’ di Sopra – Crepe 2018

Emilia-Romagna – Terraquilia – Nativo Ancestrale 2017

Lazio – Casale della Ioria – Cesanese del Piglio Superiore

Toscana – Vegni e Medaglini – Ciliegiolo 2018

Toscana – Torre a Cona – Chianti Colli Fiorentini 2017

I VINI “SLOW” DEL SUD ITALIA

(2 tagliandi per assaggio)

Basilicata – Cantine del Notaio – Aglianico del Vulture Atto

Campania – Fontanavecchia – Aglianico del Taburno Grave Mora Riserva 2012

Molise – Claudio Cipressi – Tintilia del Molise Macchiarossa 2015

Sardegna – Berritta Dorgali – Cannonau di Sardegna Nostrano 2018

Sicilia – Benanti – Etna Rosso 2017

Sicilia – Centopassi – Sicilia Nero d’Avola Argilla Tagghia Via 2018

I VINI “QUOTIDIANI” DEL SUD ITALIA

(1 tagliando per assaggio)

Campania – La Sibilla – Campi Flegrei Falanghina 2018

Calabria – Cataldo Calabretta – Cirò Rosso Classico 2016

Puglia – Rivera – Castel del Monte Nero di Troia Violante 2017

Sicilia – Poggio di Boretolone – Vittoria Frappato 2018

Tutti i vini Slow e Quotidiani sono nello stand del vino in Piazza Kennedy, con a fianco la cassa per acquistare i carnet degustazione.

Tutti i vini romagnoli, quelli del Movimento Turismo del Vino, delle Donne del Vino e della Strada della Romagna invece sono in Piazza del Popolo.

Per i vini Slow Wine servono due tagliandi per ogni assaggio (30 ml). Per i Vini Quotidiani basta un solo tagliando.

GiovinBacco

 

I prezzi per degustare i vini

I biglietti per la degustazione dei vini sono in vendita presso le casse in Piazza del Popolo e in Piazza Kennedy. A GiovinBacco si paga anche con Bancomat o Carte di Credito. Sono in vendita carnet da 4, 6 e 10 tagliandi, a questi prezzi:

  • carnet da 4 tagliandi a 8 euro con il calice e 7 euro senza calice;
  • carnet da 6 tagliandi a 11 euro con il calice e 10 euro senza calice;
  • carnet da 10 tagliandi a 15 euro con il calice e 14 euro senza calice.

Per una degustazione di vino passito, di Sangiovese Riserva e dei vini della Guida Slow Wine sono necessari 2 tagliandi. Per tutti gli altri vini rossi e bianchi 1 solo tagliando. Le degustazioni prevedono la mescita di 30 ml per tutti i vini.

Per i soci Slow Food, AIS, AIES, Onav, Romagna Visit Card, COOP Alleanza 3.0 è previsto 1 tagliando degustazione gratuito per ogni acquisto di un carnet da 4 consumazioni (i soci devono esibire la tessera valida e queste riduzioni non sono cumulabili), mentre sono previsti 2 tagliandi degustazione gratuiti per ogni acquisto di carnet da 6 e da 10 consumazioni.

A GiovinBacco è vietata la degustazione del vino per i minori di 18 anni.

Gli orari della Festa del Vino

Gli stand per la degustazione del vino sono aperti venerdì 25 ottobre alle 17 alle 23, sabato 26 ottobre dalle 11 alle 23 e domenica 27 ottobre dalle 11 alle 22.

I possessori dei carnet degustazioni dei vini potranno consumarli non solo a GiovinBacco in Piazza del Popolo e in Piazza Kennedy, ma anche dopo la chiusura degli stand presso quattro locali convenzionati con GiovinBacco:

  • Baldovino Enoteca, Ravenna, Via Tombesi dall’Ova 9
  • Casa Spadoni, Ravenna, via San Vitale 34
  • Costa Café, Ravenna, Piazza Andrea Costa 5
  • Fricandò, Ravenna, Via Maggiore 7

INFO: www.giovinbacco.it