Ravenna. Carla Baroncelli al Mama’s con La Trentaduesima Ombra, tratto da Ombre di un processo per femminicidio

Più informazioni su

Al Mama’s, venerdì 8 novembre, alle ore 21.30 è in programma “La Trentaduesima Ombra” tratto da “Ombre di un processo per femminicidio dalla parte di Giulia di Carla Baroncelli

Femminicidio di Giulia Ballestri per mano del marito Matteo Cagnoni avvenuto il 16 settembre 2016. La giornalista Carla Baroncelli ha seguito tutte le 30 udienze del processo di primo grado per capire perché Giulia Ballestri sia stata uccisa e per farlo ha voluto leggere ciò che ne è rimasto in ombra “perché le parole dette, anche nelle aule di un tribunale, nascondono stereotipi e pregiudizi di genere. Le udienze del processo sono l’occasione per ragionare di violenza di genere, di educazione di genere, di molestie e maltrattamenti, di femminicidio, di patriarcato e di potere maschile sulle donne”.
Le sue riflessioni sono state raccolte nel libro “Ombre di un processo per femminicidio – Dalla parte di Giulia”.

Alla serata prenderà parte, la giornalista e scrittrice Carla Baroncelli. Letture di Sandra Melandri, Linea Rosa
Cuciono:  Stefania Pelloni e Simona Tartaull della  Sartoria Creativa Emotiva La Cuciria.
Si chiede di portare con se’ un pezzetto di stoffa di qualunque tipo color fucsia, che non verrà restituito

La serata è inserita nell’ambito degli eventi di Comune di Ravenna Associazioni “Una società per relazioni – Strade alternative alla violenza” 8 novembre – 9 dicembre 2019 .Quinta edizione della rassegna dedicata alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne incontri arte cinema teatro musica libri.

Sabato 9 novembre, con inizio ore 21.30, sul palco del Mama’s toccherà a CHITARRE BIZANTINE – La voce delle corde.
Egidio Collini: chitarra classica, mandola; Roberto Zabberoni: chitarra classica;
Amedeo Annecchiarico: charango, chitarra classica; Raimondo Raimondi: mandolino, mandola
Il quartetto Chitarre Bizantine   nasce dalla comune passione per la chitarra e per gli strumenti a corda in genere. Popoli e culture s’ intrecciano a ritmo di musiche e danze.
Il repertorio spazia dall’arrangiamento di temi  popolari alla rivisitazione di composizioni classiche e brani d’autore.
Combinazioni  ritmiche a tutto tondo; dalla rumba , alla tarantella ,  ai tempi dispari dei Balcani. “La voce delle corde”in particolare  propone brani del repertorio chitarristico sudamericano e mediterraneo; dai valzer venezuelani alle magie andine, Napoli e la Spagna, Grecia e ritmi dell’Est Europeo.
Musiche di Francisco Tarrega, ZequinhaAbreu, Pixinguinha, Barrios Mangorè, Intiillimani, Calace, Vivaldi  oltre a composizioni originali.

Più informazioni su