Back to the Wine a Faenza, protagonisti 150 produttori artigianali di vino

Più informazioni su

È tutto pronto per la quarta edizione di Back to the Wine, la manifestazione dedicata agli artigiani del vino, che si terrà domenica 17 e lunedì 18 novembre, nei padiglioni fieristici di Faenza. Coordinatore di Back to the Wine è Andrea Marchetti, ideatore della comunità di Vinessum, mentre l’organizzazione è in capo a Blu Nautilus. Protagonisti 150 produttori artigianali provenienti non solo da tutta Italia, ma anche dall’estero (una decina le aziende straniere, in arrivo da Slovenia, Francia, Spagna e Georgia), che metteranno a disposizione dei visitatori la loro esclusiva produzione (nella maggior parte dei casi non superale le 20mila bottiglie all’anno). Grande la varietà enologica che si potrà assaggiare durante la fiera, con oltre 800 le etichette disponibili, fra cui alcune veramente particolari.

Ma a rendere speciale l’appuntamento con Back to the Wine, è soprattutto la filosofia di fondo che accomuna i vignaioli presenti: grande attenzione alla sostenibilità ambientale, al non utilizzo di chimica di sintesi, al rispetto del territorio ed ad un metodo di lavoro che riduce al minimo l’interventismo in cantina, accompagnando un’uva necessariamente sana dalla vigna alla sua massima espressione in bottiglia. Presenti anche una ventina di banchi food, sempre con un occhio di riguardo per la qualità artigianale).

Ad arricchire il programma di Back to the Wine tre laboratori di degustazione di rilievo: domenica pomeriggio ci sarà la possibilità di partecipare una verticale di Caparsino a cura di Francesco Falcone, con la partecipazione del produttore Paolo Cianferoni; lunedì 18, invece, è previsto un doppio incontro  con Giorgio Mercandelli e i suoi vini a fermentazione alchemica e (uno alle ore 13, già esaurito, e uno alle ore 16).

Back to the Wine

Domenica 17 – lunedì 18 novembre 2019 / Fiera Faenza (viale Risorgimento, 3) / Orario: domenica 10-20, lunedì 11-19.

Biglietto ingresso: domenica € 25; lunedì € 20; il biglietto d’ingresso comprende: calice, degustazione libera dei vini.

Sito: www.backtothewine.it

Più informazioni su