Nott de Bisò a Faenza. Due palloncini viaggiano lontani: uno trovato a Grosseto, l’altro a Siena

Ogni anno la notte del 5 gennaio, in occasione della Manifestazione “Nott de Bisò”, dalla Piazza del Popolo di Faenza vengono lanciati 60 palloni con i colori dei 5 Rioni e del Gruppo Municipale  con attaccato un messaggio di auguri e di invito alle prossime Manifestazioni del Niballo Palio di Faenza.

Chi troverà infatti il palloncino avrà diritto a 2 biglietti ingresso al Torneo della Bigorda d’Oro o al Palio del Niballo. E’ decisamente emozionante avere notizia che uno di questi è stato trovato in un bosco a Paganico in provincia di Grosseto e uno su un olivo nel Comune di Gaiole in Chianti, in provincia di Siena.

Le persone che hanno ritrovato i palloncini hanno contattato gli Uffici del Palio come da istruzioni riportate sul cartoncino e potranno assistere gratuitamente al Torneo della Bigorda d’Oro del 13 giugno 2020 oppure al Palio del Niballo del 28 giugno 2020.

Negli anni scorsi erano stati ritrovati palloncini nelle più svariate località, sia in Italia che all’estero (ad esempio Croazia e Francia), anche in ragione della direzione del vento che in quella notte soffiava.

Non tutti le persone che hanno avuto la fortuna di trovare  il palloncino sono sempre riusciti a venire a Faenza: in questi casi per l’Ufficio Palio provvede all’invio di un gotto della Nott de Bisò a ricordo del ritrovamento e come saluto da parte della città di Faenza.