Prosegue l’attività dei volontari “Mondo Libero dalla Droga” a Ravenna

I volontari “Mondo Libero dalla Droga” proseguono la loro attività di prevenzione più agguerriti che mai contro ogni tipo di sostanze stupefacenti. Il 25 gennaio 2020, alle 13, all’uscita dell’Istituto Tecnico “Camillo Morigia – Luigi Perdisa” di Ravenna, i volontari hanno incontrato i ragazzi, fornendo loro gli opuscoli “La verità sulla droga” che informano su ogni principale tipo di droga, soprattutto la marijuana e i suoi effetti.

Ecco alcuni segni nell’uso della marijuana descritti negli opuscoli di Mondo Libero dalla Droga:

1. occhi rossi iniettati di sangue – 2. euforia risata immotivata – 3. aumento di appetito, specialmente per i dolci – 4. difficoltà nel mantenere l’attenzione o nel risolvere i problemi – 5. perdita di memoria – 6. minori inibizione e scarso giudizio – 7. stordimento – 8. maggiore socievolezza e socievolezza artificiale – 9. sonnolenza, effetto sedativo, movimento lento -10. perdita di ambizioni e di motivazione – 11. un consumo pesante o l’uso di marijuana ad alta potenza può portare ad allucinazioni, paranoia, attacchi di panico o illusioni – 12. l’uso pesante può portare a vomito violento e grave dolore allo stomaco che viene alleviato solo da bagni caldi o docce.

Quando una persona diventa dipendente dalla marijuana o da qualsiasi droga – si legge nell’opuscolo- ci saranno continui cambiamenti di personalità e di comportamento che possono essere relativi ad altre influenze nella vita. Le mete della vita e le attività preferite potrebbero venire abbandonate e potrebbe apparire depresso.

“Come appena menzionato -dice un volontario- le cose non sono così semplici una volta intrapresa la strada del ‘divertimento’ con le droghe è molto difficile uscirne, per questo bisogna sensibilizzare comunicando e informando i ragazzi.

“I nostri interventi mirano ad aiutare i giovani e le famiglie, è importante far capire ai ragazzi che non serve nessuna droga per divertirsi.”

Questa iniziativa continuerà in tutte le scuole di Ravenna e provincia, il nostro scopo è raggiungere i ragazzi prima che lo facciano gli spacciatori.