Un 2019 intenso per i volontari Protezione Civile di Bagnacavallo: il bilancio delle attività

È stato un 2019 intenso per il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile di Bagnacavallo. Costituitosi nel 2013 e iscritto all’elenco regionale del volontariato di Protezione Civile, il gruppo bagnacavallese conta quindici volontari operativi coordinati da Oriano Ballardini e diretti dal relativo Ufficio comunale con la supervisione del Servizio di Protezione Civile della Bassa Romagna. Quindici sono stati gli interventi urgenti di protezione civile per la messa in sicurezza del territorio e durante eventi di piena dei fiumi, diversi dei quali disposti direttamente dall’Agenzia Regionale Protezione Civile – Servizio Area Reno e Po di Volano. Sono stati poi organizzati dieci info point per la cittadinanza durante manifestazioni ed eventi, iniziative per le quali i volontari hanno fornito anche attività di supporto all’Amministrazione comunale. Quattro sono state le attività di formazione promosse dai volontari nelle classi prime della scuola media di Bagnacavallo per presentare la Protezione Civile Comunale, informare sui rischi delle calamità naturali e i comportamenti da tenere in caso di emergenza, anche attraverso la distribuzione dei vademecum pubblicati dalla Regione Emilia-Romagna. Inoltre, come ogni anno il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile di Bagnacavallo ha svolto attività di supporto al presidio di Polizia Locale per l’entrata e l’uscita degli alunni dalle scuole di Bagnacavallo e per numerosi eventi, dal Giro d’Italia al Raduno delle Fiat 500, gestite dal vicecoordinatore del gruppo Cesare Giorgi.

protezione civile

I volontari hanno infine provveduto mensilmente alla gestione dei magazzini e dei depositi, delle attrezzature e dei mezzi loro assegnati sia a livello comunale che di Unione dei Comuni della Bassa Romagna e hanno preso parte a corsi di formazione organizzati dal Coordinamento Provinciale di Protezione Civile e dal Comune.

protezione civile