Quantcast

Coronavirus. “Insieme si può”, campagna di donazioni alla Regione Emilia Romagna per aiutare la sanità

Giornalisti, attori, musicisti, cantautori, sportivi, ricercatori per la campagna di donazioni sul conto corrente della Regione a favore della sanità regionale.

“Insieme si può” è lo slogan della campagna di donazioni sul conto corrente della Regione Emilia Romagna a favore della sanità regionale. L’invito ad aderire all’iniziativa viene sottolineato da giornalisti, attori, musicisti, cantautori, sportivi e ricercatori.

Coronavirus

Da Milena Gabanelli, Fabio De Luigi, Martina Colombari, Gregorio Paltrinieri, Alberto Tomba, Luca Carboni, Arrigo Sacchi, Ivan Zaytsev, Gessica Notaro, Paolo Cevoli, Chiara Boschetti, Julio Velasco, Stefano Accorsi, Gaetano Curreri, Luciano Ligabue e Fiorella Belpoggi.

Elencati nell’ordine in cui compaiono nel video col quale la Regione Emilia-Romagna promuove la possibilità di contribuire alla gestione dell’emergenza sanitaria versando sul conto corrente regionale, video pubblicato sui profili social istituzionali dell’Ente e disponibile per chiunque lo voglia diffondere (già numerose tv regionali hanno dato la loro disponibilità). Contemporaneamente, loro stessi sui profili social personali diffonderanno il loro video di sostegno alla campagna della Regione, “Insieme si può, l’Emilia-Romagna contro il coronavirus”. Nella consapevolezza comune che “siamo gente tosta di una terra forte” e che “insieme ne usciremo”.

I ringraziamenti del presidente Bonaccini

“Li ringrazio davvero tutti per averci dato una mano nel sostenere l’iniziativa che abbiamo avviato per permettere a chiunque di fare una donazione a sostegno della sanità regionale, che insieme alla nostra protezione civile sta svolgendo un lavoro straordinario nel curare le persone e nell’arginare la diffusione della pandemia- afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini-. Ringrazio loro così come ogni singolo cittadino, impresa, ente, associazione che già in questi giorni hanno effettuato donazioni, piccole o grandi che siano state, per una corsa alla solidarietà che qui si sta rivelando ancora una volta eccezionale. Ogni euro donato e l’utilizzo che ne verrà fatto- chiude il presidente- saranno resocontati pubblicamente e in maniera trasparente, così come abbiamo fatto a partire dalla ricostruzione del sisma del 2012”.

Come donare

È possibile farlo versando sul conto corrente intestato alla Protezione civile regionale:

IBAN: IT69G0200802435000104428964

DALL’ESTERO codice Bic Swift: UNCRITM1BA2

CAUSALE: Insieme si può Emilia-Romagna contro il Coronavirus

INTESTATARIO: Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell’Emilia-Romagna.

Ulteriori informazioni al sito: www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gianfederico

    Desideravo fare un offerta alla Protezione civile dell’Emilia Romagna, purtroppo dopo aver inserito i dati sotto riportati mi è comparsa la voce che ho postato sotto, per cui non ho potuto fare il versamento. Vi è qualcosa di errato?
    IBAN: IT69G0200802435000104428964
    CAUSALE: Insieme si può Emilia-Romagna contro il Coronavirus
    INTESTATARIO: Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell’Emilia-Romagna.

    Attenzione: e’ stata rilevata la presenza di dati obbligatori discordanti
    Il codice IBAN digitato non corrisponde al beneficiario indicato. Si prega di verificare i dati inseriti prima di confermare l’ordine.

    Grazie
    G.Federico Zanchini

  2. Scritto da armando

    torno a ripeterlo: leggo..versamento sul c/c n…….ma se non si puo uscire e le banche fanno servizio ridotto..ma perche’ non si puo fare un versamento con Carta di credito da casa ??? nessuno mi risponde…..

  3. Scritto da Direttore

    Non le sappiamo rispondere. Si rivolga direttamente alla Regione. LA REDAZIONE