Buoni pasto. Insieme per Brisighella esprime sostegno all’Unione della Romagna Faentina

Il gruppo “Insieme per Brisighella” ha espresso il proprio sostegno alle azioni messe in campo dall’Unione della Romagna Faentina in merito ai buoni pasto. “Le dichiarazioni del sindaco Massimiliano Pederzoli ci stupiscono ancora una volta” afferma Angela Esposito (in foto), capogruppo di “Insieme per Brisighella”. Il riferimento è alla volontà della giunta brisighellese di centrodestra di distribuire prioritariamente ai cittadini italiani i buoni spesa attribuiti ai Comuni da parte della Protezione Civile, lasciando per ultimi gli stranieri residenti.

“Anche se siamo abituati alle dichiarazioni da campagna elettorale della giunta Pederzoli, bisogna considerare che l’ordinanza della Protezione Civile nazionale trasmette i fondi per aiutare le persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale: che bisogno c’è, in un momento di emergenza sanitaria come questo, di dividere ulteriormente una comunità, già separata fisicamente a causa delle misure di distanziamento sociale? Le famiglie straniere in difficoltà, regolarmente presenti sul nostro territorio e con minori a carico, possono essere considerate meno bisognose delle altre?” continua la capogruppo Esposito.

“Il dovere di un sindaco è di guidare ed unire una comunità, così come stanno facendo tutti gli 8.000 primi cittadini italiani. Poco serve incolpare sempre gli altri (il Governo, l’Unione dei Comuni): in questo momento la polemica non serve a nessuno, ma come cittadini abbiamo bisogno di unità, concretezza e vicinanza alle persone” afferma Angela Esposito.

“Per questo come “Insieme per Brisighella” siamo soddisfatti delle modalità predisposte dall’Unione per la distribuzione dei buoni pasto e della possibilità di poterci confrontare in videoconferenza con tutti i capi gruppo dell’Unione della Romagna Faentina in merito alla gestione dell’emergenza, una richiesta provenuta dal gruppo Movimento 5 Stelle di Faenza che ringraziamo per la proposta. In quella sede chiederemo al Presidente Giovanni Malpezzi e ai tecnici dell’Unione informazioni puntuali su come la Romagna Faentina stia gestendo i fondi dei buoni spesa, sul profilo dei beneficiari per evitare possibili storture, su quali riflessi possiamo ipotizzare sui bilanci dei nostri Comuni e sull’attività amministrativa nel complesso”.

“Non sappiamo quando potremo tornare alla normalità e che tipo di normalità sarà – conclude la capogruppo Esposito – per questo lavorare insieme maggioranza e minoranza, con gli altri comuni, tenendo unite e vicine le persone può essere l’unica possibilità per non lasciare indietro nessuno. In questo confermiamo la nostra disponibilità già espressa una settimana fa al sindaco Pederzoli”.