ANCRI Ravenna rende omaggio alle vittime della strage di Capaci e alle vittime innocenti di tutte le mafie

A seguito dell’invito della Fondazione Falcone nella persona del suo presidente Maria Falcone, l’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (ANCRI) Sezione di Ravenna, con il Vice Presidente Grande Ufficiale Mario Baldassari ed il Consigliere responsabile della comunicazione Cav. Carlo Serafini, rende omaggio a Francesca Morvillo, Giovanni Falcone, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, in occasione del 28esimo anniversario della strage di Capaci.

Proprio lo scorso anno, l’ANCRI di Ravenna, unitamente alla famiglia Benzi, al Comune di Cervia ed a Conad, piantarono l’Albero Falcone, un “monumento” della rinascita e del riscatto di un’Italia “che non si piega al malaffare ed al puzzo del compromesso morale”.

“Come ogni 23 maggio, pensiamo alle vittime, ma soprattutto ai sopravvissuti ed ai familiari delle vittime, che, ogni giorno, non solo in occasione dell’anniversario della strage di Capaci, girano l’Italia in lungo e largo per educare le future generazioni alla legalità, cercando di tramandare quei valori di Libertà e Giustizia; valori per cui i nostri EROI, hanno sacrificato la propria vita”. Così, il Presidente dell’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sezione di Ravenna, Cav. Pasquale Iacovella, ha ricordato, anche a nome di tutti i soci, non solo le vittime della strage di Capaci, ma tutte le vittime innocenti di tutte le mafie.