È scoppiata l’estate. Le spiagge di Marina di Ravenna prese d’assalto dai bagnanti fotogallery

Reduce dalla conferma di bandiera blu, a Marina di Ravenna è scoppiata l’estate e il lido registra un grande afflusso di persone tra spiaggianti e bagnanti in quest’ultimo weekend di giugno 2020. Persone di ogni età e soprattutto molti turisti italiani hanno letteralmente invaso le spiagge desiderosi di libertà e divertimento dopo i tre mesi di lockdown a causa della pandemia da Coronavirus. Naturalmente, l’avviso e il suggerimento a tutti è di non abbassare la guardia e di godersi la spiaggia e il mare senza dimenticare che bisogna continuare ad avere cautela e a proteggersi, perché il Covid-19 non è scomparso d’incanto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesco

    Qualcuno mi può spigare la differenza,fra la famosa domenica di marzo con relativi insulti alle persone sul molo e questa domenica????

  2. Scritto da armando

    I controlli per distanze ??? ciaoooooooo!!!! si è abbassata la guardia ?? troppo presto, mi pare.- A Ravenna nuovi contagi di arrivati dal Bangladesh.- La movida di Marina incontrollabile.- La spiaggia libera di <lido di Dante, ieri, un carnaio.- controlli ??? ciaooooo!!! e noi, imbecilli, andiamo in giro con la mascherina.- andiamo a Ravenna Festival, imbaccuccati e lavati come appestati!!! e questi giovani !! nemmeno preoccupati per la prossima inizio scolastico !! solo contestare e protestare: lo fanno solo per la loro salute. Il Sig. Sindaco non dice nulla ??? chi deve fare i controlli e stangare chi non rispetta le regole ?? lo ripeto ancora:noi over siamo i piu imbecilli a rispettare tutto.-

  3. Scritto da armando

    Invito la Redazione, a lasciare questo articolo per qualche giorno, per dar modo a tanti Ravennati, di poterlo leggere e commentare.- Grazie

  4. Scritto da Monica

    ma le foto sono di oggi?

  5. Scritto da dott. luigi

    Che vergogna!!!!!! Marina Romea stessa situazione, non ho parole, ricordatevi bene che il virus gira ancora……

  6. Scritto da marco74

    Come dice Gianni Morandi … STIAMO UNITI !!!!
    In spiaggia come in molti ristoranti e locali ben conosciuti a tutti non è cambiato nulla zero distanziamento zero mascherine zero scontrini….. e zero controlli.
    Abbiamo la memoria corta, fino a quando non ci colpisce personalmente.

  7. Scritto da Il giovane matusalemme

    Ma quali over rispettosi Armando. Per piacere non rendiamoci ridicoli. Purtroppo in ogni categoria ci sono le persone serie e i menefreghisti. Suvvia

  8. Scritto da Emanuele

    Ai commentatori: ci vuole pazienza e bisogna provare a spiegare… e pregare 🙂

  9. Scritto da PAOLO79A

    X ARMANDO.
    Nelle foto, per ovvi motivi di opportunità, hanno messo foto di giovani, ma le garantisco che se gira per spiagge troverà molti più “UNDER” con la mascherina che “OVER”. Cosa inquietante, visto che siamo stati chiusi solo per salvare gli “OVER” !

  10. Scritto da Elisa

    La spiaggia libera è scandalosa. A Marina Romea si vedono ombrelloni appiccicati con sei sette persone ognuno non certo dello stesso nucleo familiare senza mascherina. I vigili passano a piedi e fanno finta di non vedere. Le aziende stanno spendendo un capitale per sanificare igienizzare mascherine plexiglas ecc gli imprenditori sono presi di mira perché con il Covid non si può lavorare e poi… andare al mare ammassati senza mascherina però va bene.

  11. Scritto da Gattorosso

    Ognuno, che sia over o under, deve comportarsi con coscienza. frequentando uno stabilimento balneare ho notato comportamenti molto discutibili da entrambe le fasce d’età così come dai gestori che messi cartelli a destra e a manca quando è ora di staccare scontrini non vedono non sentono e non parlano! Purtroppo una volta tolta la catena e proclamati protocolli fantasma, la situazione è da settimane fuori controllo. Metro alla mano ci hanno riempito la testa con regole, distanze e inesistenti controlli, e così è partita la baracca…davvero pericolosa per TUTTI!

  12. Scritto da Diana

    Immunita’ di gregge, meglio ammalarsi adesso, che il virus ha perduto la sua carica viale/letale.

  13. Scritto da NB

    @Diana – Tu hai capito tutto !!
    Se per sfortuna dovessero ripartire i contagi, visto anche che adesso arriva gente da tutta Italia, il risultato sarebbe che richiuderebbero tutto.
    In giro c’è troppo menefreghismo e strafottenza, a Marina venerdì e sabato notte è stato un casino totale.
    Ho sentito commenti di persone che dicevano “io faccio quello che mi pare” oppure “il virus qui non esiste” …. Ecco perchè in Cina mettono l’esercito con il filo spinato.
    Siamo allo sbando, e il rischio c’è, forse minore di prima, ma c’è ancora.
    Un secondo lock down porterebbe l’economia del paese al disastro totale, dopo addio discoteche e spiagge.
    E comunque, discoteche, ristoranti, pub all’aperto e stabilimenti balneari non sono attività indispensabili, certo hanno un indotto e fanno parte dell’economia, ma restano non indispensabili.

  14. Scritto da (San) Michele

    Sembra paradossale, ma ora stanno bellamente mettendo la testa sotto alla…sabbia proprio coloro che dovrebbero controllare il rispetto dei famosi protocolli (cosa chee con grande solerzia avevano fatto, durante il lockdown, con immane spiegamento di forze, elicotteri, scooter e pattuglie, raccogliendo peraltro il generale plauso di tutti noi “osservanti” che ci vedevamo tutelati dai classici, ma pochi, furbetti)!
    Per non parlare dell’ipocrita e temeraria gestione dei navetti-mare, nei quali – a dispetto dei sedili interdetti alla seduta e del cartello che segnala in 25 passeggeri la massima capienza ammessa – vengono fatti salire regolarmente quantomeno il doppio degli utenti, con buona pace del distanziamento!
    Se sono per prime le autorità preposte ai controlli ad abdicare al proprio ruolo, è decisamente ridicolo attribuire le colpe per certi (più o meno) diffusi malcostumi di volta in volta ai runners, alle persone coi cani, alla “movida” ed ora agli “spiaggianti e bagnanti”. Restando in ambito marinaro: il pesce puzza dalla testa!

  15. Scritto da Piroga

    Questa situazione perdura da quando è stato revocato l’ultimo lockdown… è successo quello che in molti immaginavano e scongiuravano contemporaneamente…pensate a quel video che ha girato durante la fase 1…quello con le galline…chi non l’ha visto provi a recuperarlo… dà un’esatta interpretazione di quello che sta accadendo, in più i controlli sono spariti completamente e anche questo rattrista parecchio. Non ho molto altro da aggiungere se non che la maggioranza delle persone non ci arriva. Anzi è proprio demente… Sono d’ accordo con tutti i commenti letti sin qui. Vorrei essere più pesante ma ne ho voglia.