Cervia. Anniversario Tromba Marina 2019: riconoscimento del sindaco Medri al giornalista Massimo Gramellini

Consegnato durante il Ravenna Festival nella Arena dei Pini a Milano Marittima

“In fondo non sarebbe difficile risollevare l’Italia. Basterebbe chiamarla Milano Marittima.” così concludeva il 12 luglio scorso nel suo “Caffè” del Corriere della Sera Massimo Gramellini. Un pezzo che fece il giro d’Italia dopo la Tromba Marina che aveva devastato parte della città e soprattutto della Pineta.

La Località Cervese si rimise presto “in piedi” nonostante la pesante devastazione, bastarono infatti 24 ore alla città e ai suoi imprenditori per rialzarsi. Ci fù chi prestò i lettini, chi i tavoli, chi si mise al lavoro e donò le propria manodopera, merito anche della Cooperativa Bagni di Cervia e dei suoi imprenditori balneari. Un evento eccezionale sul quale Comune e Protezione Civile si impegnarono fin dai primi minuti, le prime squadre giunsero sul posto subito dopo la fine del disastro.

La Regione Emilia-Romagna arrivò tempestivamente con un ingente aiuto economico. Un grande lavoro di squadra che venne elogiato nello scritto del Giornalista e Scrittore Massimo Gramellini. Per questo la città di Cervia ha pensato di omaggiarlo in occasione del Ravenna Festival con una targa in ricordo di quei giorni e di quell’articolo che fece il giro d’Italia e venne condiviso, e ricondiviso su Facebook. “Avevamo già anno scorso contattato Massimo Grammellini per ospitarlo nella nostra bellissima città e omaggiarlo, ma non fù possibile per impegni personali e per questo abbiamo colto l’occasione della sua presenza a Ravenna Festival per ringraziarlo pubblicamente con il dono di una targa in ricordo di quel magistrale pezzo.”

Ha dichiarato il Sindaco di Cervia Massimo Medri “Gramellini in poche righe ha riassunto tutto quello che noi abbiamo vissuto in quei giorni e in quelle poche ore che ci hanno separato tra una stagione che poteva essere definitivamente compomessa e la rinascita. Milano Marittima ha saputo rialzarsi ed essere un esempio per tutta Italia, e ringrazio ancora una volta Massimo Gramellini che ha saputo con la penna valorizzare l’impegno di questa città.”