Quantcast

Truck’nFood: torna l’evento dedicato al cibo di strada ai Giardini Pubblici di Ravenna

Profumi, colori, sapori da tutta Italia e dal mondo: dall’11 al 13 settembre i Giardini Pubblici di Ravenna sono pronti ad accogliere il Truck’n’Food, l’evento dedicato allo street food di qualità. Tra piatti gourmet e ricette della tradizione miscelati in un cocktail di gusto, ci si potrà perdere tra la degustazione di tanti piatti regionali italiani e non, preparati al momento con cura e presentati con grande attenzione e stile all’interno dei vari trucks, mezzi di trasporto come ape car, van e furgoncini attrezzati per l’occasione per diventare vere e proprie cucine viaggianti.

L’appuntamento è presso i Giardini Pubblici di Ravenna, Viale Santi e Baldini, in una location consolidata e ottima per assaporare il clima mite del periodo attraverso il piacere del cibo e della convivialità. L’obiettivo del festival Truck’n’Food, organizzato da SGP Events con il patrocinio del Comune di Ravenna, è quello di proporre un’offerta gastronomica quanto più ampia e diversificata, dando spazio a prodotti locali che rappresentino le eccellenze territoriali rivisitate in chiave street, ma che sappia anche incuriosire con piatti particolari, sperimentali, o che provengono da cucine diverse da quella italiana.

LE PROPOSTE

La tradizione locale sarà rappresentata dal truck Emuderi con i passatelli fritti e i cappelletti e Casa Spadoni con il suo fritto di pesce dell’adriatico. Ci saranno gli arrosticini di Cerquatonna Sapori, mentre la cucina pugliese vanta una nutrita rappresentanza con Apulia Street Food e Risatini, e Re Grill, quindi non potranno mancare la puccia salentina e le bombette di Martina Franca.

Si potranno degustare burger di carne chianina da BBQ e burger insoliti come il cacio e pepe o il carbonara burger da Big Blue. Zaperoco proporrà cucina messicana, mentre da Porco Brado si potrà trovare la spalla cotta di cinta senese affumicata. Da Pepita si potranno gustare i croccantissimi fritti da passeggio e da Ciccio’s Smoke costine di maiale affumicate e glassate in salsa bbq e il cosiddetto “Brisket”, petto di manzo. La ricca e variegata cucina siciliana è rappresentata da La Sicilia di Serafino che propone la panella, la cassata, i cannoli e gli arancini. Da non perdere, infine, gli stands dedicati alle varie tipologie di birra che per tutta la durata accompagneranno il buon cibo dell’evento.

Si parte venerdì 11 dalle 18 alle 24, mentre sabato 12 e domenica 13 settembre si potrà gustare anche un pranzo street poiché il Truck’n’Food sarà aperto dalle 12 alle 24.  Ingresso gratuito per tutte le giornate. Truck’n’Food è anche su Facebook: https://www.facebook.com/TrucknFood/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ed

    Fatemi capire, mentre si studiano modelli organizzativi aerospaziali per la ripresa delle scuole, si organizza lo street food il giorno prima della riapertura?

    Ho capito bene?

  2. Scritto da Leo

    Ma la scuola puo essere pericolosa e queste manifestazioni no?

  3. Scritto da Sciupé

    Oggi hanno detto che mia nipote, alle elementari, non potrà muoversi dal banco per 8 ore, se il giubbotto sfiora quello del compagno dovranno igienizzarli entrambe, se le cade una matita dovrà mettere la mascherina per raccoglierla, le maestre non potranno correggere i compiti per non toccare i quaderni, non potranno usare fotocopie, dovranno portarsi l’acqua da casa…e tanto altro ancora….
    Vai a teatro, in un museo e ti schedano (recapiti, febbre, etc). Dalle 18 obbligo di mascherina per tutti e ovunque……I contagi continuano ad aumentare (probabilmente per il menefreghismo di tanti che delle minime accortezze se ne sbattono)
    Poi….fasiv un panen!!! Fata roba! Fata vargona!