Al Centro Sant’Antonio donate le borracce “anti-Covid”

Più informazioni su

Al Centro Sant’Antonio sono state consegnate dall’organizzazione di volontariato ‘Cacciatori di Idee’ 100 borracce in acciaio personalizzate donate da un ente anonimo agli utenti della Cooperativa La Pieve e del Consorzio Selenia. La consegna è avvenuta alla presenza del presidente del Centro Sant’Antonio Idio Baldrati e della coordinatrice pedagogica Cristina Ricci.

“Abbiamo ripreso la nostra attività di assistenza per le persone con disabilità – spiega Gabriella, educatrice del Centro Sant’Antonio –  rispettando scrupolosamente tutti i protocolli stilati per la prevenzione e diffusione del virus. Lavorare con persone con disabilità richiede grandi attenzioni rispetto ad altre, anche in ragione della scarsa comprensione dell’attuale livello di emergenza”.

“Una delle problematiche principali che gli operatori si trovavano ad affrontare – sottolinea Simona Balella, portavoce dell’odv Cacciatori di Idee – riguardava la somministrazione di bevande erogate tramite caraffe che, causa Covid, possono essere elemento di contagio. È emersa cosi la necessità di trovare una soluzione ed è nata l’idea di cercare borracce termiche ad uso esclusivo e personale per ogni persona”.

“Questa scelta – prosegue Gabriella – ha effetti positivi con meno sprechi di bicchieri in plastica, e diamo così  il nostro contributo per la riduzione dell’inquinamento e dell’utilizzo di materiali compostabili”.

“Noi siamo disponibili a dare il nostro contributo a qualsiasi richiesta – aggiunge Christian Rivalta, volontario dell’odv Cacciatori di Idee – ora stiamo lavorando su altri due progetti che speriamo di concludere in breve tempo”.

Più informazioni su