Ravenna: il 9, 10, 11 ottobre torna la Festa del Cappelletto, diffusa in 25 ristoranti, con l’omaggio a Dante foto

Una festa in versione speciale e sicura, senza piazza ma con tanto gusto, con il Cappelletto Tour e i laboratori con le sfogline

Il 2020 è un anno molto speciale nel quale abbiamo faticosamente imparato a rispettare le regole del distanziamento, senza per questo rinunciare al bello di stare insieme e ai piaceri della tavola. La festa e la sicurezza possono vivere insieme all’insegna del buon cibo. Perciò la Festa del Cappelletto quest’anno torna e si fa – il 9, 10 e 11 ottobre – in una versione speciale: nessun assembramento in piazza ma un gustosissimo itinerario in 25 ristoranti e trattorie, laboratori di pasta fresca con le sfogline e, infine, il Cappelletto Tour. Insomma, distanziamento, sicurezza e tanto gusto. La festa è stata presentata oggi 29 settembre al Mercato Coperto dall’Assessore al Commercio di Ravenna Massimo Cameliani, da Mauro Mambelli di Confcommercio, Riccardo Ricci Petitoni (Confesercenti) e Nevio Ronconi Presidente di Tuttifrutti.

Festa Cappelletto

I cappelletti sono i grandi protagonisti della tradizione gastronomica romagnola, celebrati già da Pellegrino Artusi. Ravenna onora da diversi anni il cappelletto con una gustosa festa che dura tre giorni, nella quale si esalta il cappelletto tradizionale ravennate, che si differenzia dalla ricetta dell’Artusi per il ripieno rigorosamente di formaggio. I nostri cappelletti racchiudono nella sfoglia all’uovo, solo Parmigiano-Reggiano e formaggio tenero (a seconda dei gusti), uova e noce moscata. Ingredienti di grande qualità per un’esplosione di gusto. Nella festa diffusa in 25 trattorie e ristoranti, gli chef proporranno almeno tre versioni dei cappelletti alla ravennate: i Cappelletti per Dante, i Cappelletti in brodo e i Cappelletti al ragù.

Il Cappelletto per Dante, nato nell’edizione dello scorso anno, da un’idea di Nevio Ronconi, trova la sua consacrazione quest’anno, quando dal 5 settembre siamo entrati ufficialmente nel Settimo Centenario Dantesco. L’ispirazione per questo cappelletto speciale si basa sui luoghi che Dante frequentò negli ultimi anni della sua vita a Ravenna, in quella pineta da cui egli trasse ispirazione per la cantica del Paradiso della Commedia. Il Cappelletto per Dante sarà quindi un cappelletto paradisiaco, naturalmente ripieno di formaggio, come da ricetta ravennate tradizionale, condito però con i genuini prodotti della pineta, come l’asparagina (o in alternativa l’asparago verde oppure prodotti di stagione come i funghi o il tartufo) e il pinolo. Impreziosito dalla foglia d’alloro e dallo scalogno. Insomma, una vera esplosione di sapori in onore del Sommo Poeta. E i Cappelletti per Dante assaggiati al Mercato Coperto in margine alla conferenza stampa – preparati dallo chef Marco Cavallucci – erano davvero eccezionali.

Festa Cappelletto

Quest’anno dunque niente chioschi in piazza e niente cappelletti da passeggio, ma tanti piatti di cappelletti comodamente seduti nei 25 ristoranti che aderiscono alla manifestazione. E sarà un nuovo successo. È ciò che si augurano gli organizzatori dell’edizione 2020 della festa: Confesercenti e Confcommercio.

Danilo Marchiani, Presidente dei ristoratori di Confesercenti Ravenna in una nota scritta ha detto: “L’evento della Festa del Cappelletto è ormai diventato un appuntamento atteso, per questo non abbiamo voluto saltare la V edizione e abbiamo recuperato in autunno ciò che non è stato possibile tenere in primavera. È una scelta di fiducia e di rilancio dei ristoratori. Quest’anno accoglieremo il pubblico nei nostri locali in tutta sicurezza, facendo davvero la festa al cappelletto e offrendo a tutti momenti di serenità e di piacere a tavola.”

Mauro Mambelli, Presidente di Confcommercio Ravenna e dei ristoratori della sua associazione ha dichiarato: “Questa festa esalta il cappelletto, piatto base della nostra ristorazione. Malgrado le difficoltà dei mesi scorsi, che non sono affatto terminate, con questa festa vogliamo dare un segnale di rinascita e di speranza che vale per tutto il settore della ristorazione. Per questo sono grato ai ristoranti che hanno creduto in questo progetto e che hanno voluto partecipare anche quest’anno, dopo il successo delle edizioni precedenti. Li ringrazio per l’amore che dimostrano ancora una volta per Ravenna, per la voglia di esserci e di dare un contributo alla città. Quest’anno s’interrompe la festa in piazza ma facciamo la festa nei ristoranti, con una volontà di dare continuità al nostro impegno e nella speranza di tornare in piazza nel 2021.”

Massimo Cameliani, Assessore al Commercio del Comune di Ravenna, che dà il proprio patrocinio e contributo alla manifestazione, ha affermato: “Il Comune di Ravenna appoggia con forza e convinzione questa manifestazione che quest’anno ha una formula speciale e assume un significato particolare: non solo, infatti, vogliamo dare continuità alla Festa del Cappelletto che è uno dei vanti della nostra gastronomia, ma vogliamo anche rilanciare l’attività della ristorazione e il turismo legato agli eventi enogastronomici, così colpiti nei mesi scorsi e ancora oggi dall’emergenza sanitaria. È nostro dovere aiutare queste attività economiche ed è per questo che oltre al sostegno di manifestazioni come questa, come la Festa della Cozza di Marina o come quella di GiovinBacco che si terrà a fine ottobre, abbiamo preso importanti provvedimenti sia di carattere fiscale (con un risparmio di 5 milioni di euro nel 2020 per le imprese in tema di Tari), sia per facilitare l’utilizzo del suolo pubblico da parte degli operatori economici, una scelta che ha abbellito e reso più viva la città e rispetto alla quale non si tornerà indietro. Infine il regolamento comunale sull’arredo urbano che dà più certezze e maggiori semplificazioni alle imprese della ristorazione.”

Nevio Ronconi, Presidente di Tuttifrutti, responsabile dell’organizzazione e comunicazione dell’evento promosso dalle due associazioni, ha detto: “L’edizione 2020 della Festa del Cappelletto sarà diffusa nei ristoranti e si terrà in totale sicurezza. La festa ha l’obiettivo ancora una volta di promuovere questo prodotto tipico del nostro territorio e anche la convivialità nei ristoranti, che nella stagione che abbiamo alle spalle hanno subito un danno enorme. Il cappelletto è l’esaltazione della nostra tradizione gastronomica ed è parte della nostra identità sul piano della cultura materiale. Anche per tale ragione, oltre al cappelletto tour nei ristoranti, quest’anno proponiamo anche diversi laboratori con le sfogline per avvicinare il pubblico alla cultura del fare la pasta fresca, tirare la sfoglia, preparare il ripieno, chiudere i cappelletti. Vere e proprie forme di sapere e sapienza in cucina.”

La Festa del Cappelletto 2020 si è arricchita del Cappelletto Tour, una proposta rivolta a tutti i clienti dei ristoranti, che dal 1° ottobre sarà spiegato in tutti i dettagli sul sito festadelcappelletto.it

Accanto alle proposte dei 25 ristoranti, la festa offre 6 Laboratori di Pasta Fresca con le Sfogline che insegnano a tirare la sfoglia, preparare il ripieno e chiudere il cappelletto. I sei laboratori si terranno – secondo i protocolli di sicurezza e le regole del distanziamento e dell’igienizzazione – al primo piano del Mercato Coperto di Ravenna, due per ogni giornata della festa, il primo dalle 10 alle 11, il secondo dalle 11.15 alle 12.15. La partecipazione è gratuita. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione al 339.4703606 o alla mail info@festadelcappelletto.it.

La festa è promossa da Confcommercio e Confesercenti, con patrocinio e contributo del Comune di Ravenna e della Camera di Commercio di Ravenna. Con il sostegno principale di Molino Spadoni, Le Naturelle, Officine Gastronomiche Spadoni, Mercato Coperto Ravenna, Parmigiano-Reggiano Allegro e Romagna Acque. Media Partner: Radio Studio Delta.

Ravenna – Festa del Cappelletto

venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 ottobre 2020 in 25 ristoranti del territorio / ogni ristorante proporrà i Cappelletti per Dante, i Cappelletti in brodo e i Cappelletti al ragù, alla sua maniera / i prezzi dei cappelletti sono proposti dai singoli ristoranti.

Festa Cappelletto
Festa Cappelletto

I 25 RISTORANTI ADERENTI

AKÂMÌ CASA&BOTTEGA – Via D’Alaggio, 11 – Ravenna – 388 1006909

AL CAIROLI – Via Cairoli, 16 – Ravenna – 0544 240326

ANTICA BOTTEGA DI FELICE – Via Ponte Marino, 23/25 – Ravenna – 0544 240170

CA’ DEL PINO – Via Romea Nord, 295 – Ravenna – 0544 446061

CA’ DE VÈN – Via C. Ricci, 24 – Ravenna – 0544 30163

CUCINA DEL CONDOMINIO – Via Oberdan, 36 – Ravenna – 327 6803847

ESSENZIALE BISTROT – Via Trieste, 235 – Ravenna – 349 5588200

FELLINI SCALINOCINQUE – Piazza Kennedy, 15 – Ravenna – 0544 200211

FRICANDÒ – Via Maggiore, 7 – Ravenna – 0544 212176

I FURFANTI – Via Paolo Costa, 1 – Ravenna – 0544 219707

IL MARE DI FELICE – Via P. Matteucci, 2 – Ravenna – 0544 202453

L’ALIGHIERI CAFFÈ E CUCINA – Via Gordini, 29 – Ravenna – 334 1136009

LA GARDÈLA – Via Ponte Marino, 3 – Ravenna – 0544 217147

LA TAVERNA DEL MOLINO – Circonvallazione al Molino, 3 – Ravenna – 0544 212912

LE TRADIZIONI DI NICK – Corso Garibaldi, 67 – Alfonsine (RA) – 0544 84138

MERCATO COPERTO RAVENNA – Piazza Andrea Costa, 2 – Ravenna – 0544 244611

NAIF – Via Candiano, 34 – Ravenna – 0544 422315

OSTERIA DEI BATTIBECCHI – Via della Tesoreria Vecchia, 16 – Ravenna – 0544 219536

OSTERIA DEL TEMPO PERSO – Via Gamba, 12 – Ravenna – 0544 215393

OSTERIA I PASSATELLI DEL MARIANI – Via Ponte Marino, 19 – Ravenna – 0544 215206

PRIMO PIANO BY MARCHESINI – Via Mazzini, 2/6 – Ravenna – 0544 212309

RISTORANTE AL 45 – Via Paolo Costa, 45 – Ravenna – 320 1616761

RISTORANTE DA COA – Via Carrarone Chiesa, 29 A – Mezzano (RA) – 0544 521661

RISTORANTE PIZZERIA MOLINETTO – Via Sx. Canale Molinetto, 139 B – Punta Marina (RA) – 0544 430248

RISTORANTE RADICCHIO ROSSO – Via Stradone, 74 – Ravenna – 0544 432288

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da C.

    Prezzi proposti dai singoli ristoranti… perché non uniformare anche i prezzi?