Quantcast

#forza91. Missione compiuta! Si è concluso a Marina di Ravenna il viaggio in mare del 91enne Mario Battilanti

Più informazioni su

Missione compiuta! Mario Battilanti, 91 anni di Ameglia in provincia di La Spezia, “stanco ma contento” come ha dichiarato appena dopo l’attracco, è arrivato questa mattina 22 ottobre a Marina di Ravenna al timone di Lumiere III, un’imbarcazione di 13,50 metri, dopo 25 giorni di navigazione e 1.250 miglia percorse. Mario era partito da Fezzano di Portovenere il 27 settembre scorso, per la missione battezzata #forza91 insieme a Paolo Zannini (56 anni) e poi è stato coadiuvato nella sua avventura durata quasi un mese solcando i mari italiani da una generosa staffetta di velisti dell’associazione La Nave di Carta, della Lega Navale Italiana e dell’Unione Italia Vela Solidale, che si sono dati il cambio porto dopo porto per consentirgli di realizzare in tutta sicurezza il suo sogno.

Chi è Mario Battilanti. Nato a Taranto nel 1929, a soli 15 mesi arriva a La Spezia al seguito del padre, sottufficiale dell’Esercito, artigliere, esperto artificiere e di balistica. In piena guerra la famiglia si trasferisce nuovamente in Puglia dove resta fino alla fine del conflitto. Poi di nuovo il trasferimento al Nord, destinazione Torino, dove il giovane Mario fa di tutto per tirare avanti, dal venditore di rossetti e caramelle al manovale, fino a quando non riesce ad entrare alla Fiat come “persona di fiducia”, in pratica uomo delle pulizie. Però intanto Mario studia e prende il diploma di perito elettrotecnico. Lo ferma la tubercolosi, due anni di sanatorio. Lui va oltre. I polmoni sono danneggiati, ma lui non rinuncia a fare apnea. Il fisico è provato, ma Mario ama il mare e va in barca appena può. Non si arrende e continua a studiare e a lavorare in Fiat. Riesce a prendere il diploma di geometra e a fare carriera, diventa uno dei responsabili della gestione del personale. Ma il mare lo chiama continuamente. Fa la scuola di vela a Caprera. Estati a Pianosa dove lo zio è direttore del carcere, navigazioni in Mediterraneo e con la pensione riesce finalmente a dedicarsi a tempo pieno alla sua passione.

“È la paura che fa invecchiare. Agli anziani dico: mollate il bastone e fate movimento, uscite, fate ginnastica, state tra i giovani, mettetevi in gioco. Si muore di più in poltrona che per mare” ha dichiarato il vecchio giovane Battilanti.

Come si legge anche sul sito online della Gazzetta della Spezia, a Mario è arrivato tramite social anche il messaggio del Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti: «Un orgoglio tutto ligure quello di Mario, che a 91 anni ha avuto la forza e la determinazione di realizzare il suo sogno. Un esempio di coraggio che dimostra come anche in questo momento di emergenza sanitaria si possano realizzare imprese di questo tipo, in sicurezza e rispettando le regole. La storia di Mario ci insegna una cosa importante: le persone più anziane non devono essere lasciate sole, sono loro il pilastro della nostra società e tutti noi abbiamo il dovere di sostenerle e supportarle. Non è mai troppo tardi per inseguire e realizzare i propri sogni. A volte basta solo fare un passo oltre quelli che si pensa siano i nostri limiti, ottenere un sostegno, avere qualcuno che crede in noi. E tutta la Liguria crede in Mario e nei liguri che non si arrendono mai.»

Il diario di viaggio della missione #forza91 è online sulla pagina Facebook La nave di carta e sul sito www.navedicarta.it

Più informazioni su