1000 Miglia. Partiti da Milano Marittima i 365 concorrenti della “corsa più bella del mondo”

È partita questa mattina la sfida tra gli equipaggi durante la seconda giornata di gara della Mille Miglia. Le prime auto sono partite alle 6:10 da Cervia-Milano Marittima immerse nella nebbia. Sono però bastati pochi chilometri, attraversando Cesenatico, Gambettola, per arrivare poi a San Marino con i primi raggi del sole e successivamente a Urbino con un cielo terso.

La seconda tappa ha visto il debutto di Tomaso Trussardi, per la prima volta in gara come partecipante della 1000 Miglia con l’esperto pilota GianMaria Aghem sull’auto guest car n. 105

Grande attenzione verso la sicurezza, come ribadisce il Presidente di 1000 Miglia srl Franco Gussalli Beretta: “La 1000 Miglia ha sempre rappresentato un biglietto da visita importante per l’Italia e tutti i paesi da noi attraversati. Vogliamo dimostrare che – prendendo tutte le precauzioni necessarie – è possibile andare avanti e guardare al futuro. Grazie alla collaborazione di tutti avremo portato uno stimolo positivo”.

Per evitare contatti superflui, per quest’edizione le macchine non sosteranno presso postazioni per il controllo timbro, che viene verificato invece in transito.

Al momento i favoriti sono Andrea e Roberto Vesco che viaggiano sulla loro Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929. Erano loro infatti in testa alla classifica della prima tappa con 13779 punti. “Siamo molto agguerriti e siamo in testa, speriamo di mantenere la posizione” hanno dichiarato i due piloti.