Il 19 novembre nuovo appuntamento virtuale con “Le donne pensano” dedicato a Olympe De Gouges

Più informazioni su

Nonostante le donne siano state protagoniste della storia dell’umanità, i curriculum scolastici superiori, le bibliografie e i manuali, anche universitari, continuano in gran parte a ignorarle. Per riportare la conoscenza del loro ruolo al centro della formazione dei più giovani, dei loro insegnanti e di tutti i cittadini, ha preso il via “Le donne pensano”: un ciclo di incontri in streaming per raccontare il lato femminile del sapere, attraverso i contributi originali di alcune protagoniste della storia della cultura.

L’iniziativa, dedicata agli inseganti delle scuole superiori, agli studenti e alla cittadinanza, è promossa con il sostegno della Zona Soci Ravenna-Cervia di Coop Alleanza 3.0. e del Mercato Coperto, in collaborazione con Comune di Ravenna e Casa delle donne. Si tratta della seconda edizione dell’Accademia della Maestria Femminile, dedicata quest’anno alle obiezioni femminili, e condotta da Annarosa Buttarelli: filosofa, saggista, docente e ricercatrice italiana nell’ambito del pensiero della differenza sessuale. La prossima conferenza è in programma il 19 novembre, dalle 15 alle 18, ed è dedicata a Olympe De Gouges con le obiezioni alla Dichiarazione dei diritti della Rivoluzione Francese; il 3 dicembre sarà protagonista Hannah Arendt, con le sue obiezioni all’Idealismo Europeo. Gli incontri, inizialmente previsti in presenza al Mercato Coperto, si svolgeranno in diretta streaming nel rispetto delle nuove disposizioni anti-covid. Alla fine di ogni Accademia è in programma la produzione di una pubblicazione tematica che potrà essere adottata nei corsi umanistici delle scuole superiori e dei licei di Ravenna.

“Le donne pensano” è tra i progetti della Scuola di Alta Formazione Donne di Governo, fondata tra gli altri da Maria Laura Antonellini e Annarosa Butarelli. Per informazioni e iscrizioni all’appuntamento on line: ml.antonellini@gmail.com.

 

 

Più informazioni su